Sei in Archivio

Tragedia

Operaio di una ditta di Parma cade da un escavatore e muore a Ravenna

Malore o incidente? La procura ha disposto l'autopsia

10 maggio 2014, 21:14

Operaio di una ditta di Parma cade da un escavatore e muore a Ravenna


(ANSA) - RAVENNA, 10 MAG - Un operaio di 59 anni è morto in ospedale in seguito alle lesioni riportate in un incidente sul lavoro accaduto poco dopo mezzogiorno in un’area della zona portuale di Ravenna.
Secondo quanto finora emerso dai rilievi di polizia e medicina del Lavoro dell’Ausl, l’uomo, dipendente di una ditta esterna di Parma che movimenta rifiuti per conto di EniPower, è caduto da un escavatore mentre stata spostando delle macerie da un cassone a un camion: forse un indumento gli si è impigliato facendolo precipitare da un’altezza di poco più di un metro.
Il decesso è arrivato in sala operatoria a causa delle estese lesioni addominali. La Procura di Ravenna ha disposto l'autopsia. Enrico Gaspari, lavoratore di Migliarino (Ferrara), 60 anni fra tre settimane, era dipendente della Riccoboni di Parma (trattamento di rifiuti industriali) e ieri, per conto di EniPower, stava movimentando con un piccolo escavatore alcune macerie di calcestruzzo, da un cassone a un camion all’isola 11 del porto (area ex Anic). L’incarico verrà affidato lunedì dal pm di turno Daniele Barberini e, contestualmente, come atto dovuto alla luce dell’esame irripetibile, partiranno alcuni avvisi di garanzia. Si vuole capire se il decesso sia arrivato come conseguenza dell’infortunio o se si sia trattato di un malore, considerando anche la modesta altezza dalla quale è precipitato (circa un metro) o una eventuale patologia pregressa. All’improvviso, forse mentre tentava di scendere dal mezzo, è caduto. Sul posto la Medicina del Lavoro dell’Ausl e la Polizia. Secondo le prime ipotesi, potrebbe aver perso l’equilibrio agganciando con gli abiti una leva o qualche altra parte metallica sporgente dell’escavatore. Un collega che ha visto l'episodio gli ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato aiuto, determinando l’arrivo del 118, nonostante Gaspari sulle prime si fosse rialzato da solo: aveva raggiunto una zona all’ombra sostenendo di non aver bisogno di assistenza. Il decesso è sopraggiunto in sala operatoria, presumibilmente a causa di estese lesioni addominali. L’escavatore è stato subito sequestrato. (ANSA).