Sei in Archivio

Serie A

Paletta: "Un gol al Torino? Un sogno"

Il difensore crociato suona la carica: "Sarà una sfida spettacolare e dobbiamo vincerla".

di Paolo Emilio Pacciani -

10 maggio 2014, 15:22

Paletta:

Tutto è pronto per la partita che vale una stagione tanto per il Parma quanto per il Torino. Chi vince ha in pugno il passaporto per l'Europa, un pareggio di fatto spalancherebbe le porte al Milan. I tifosi si organizzano per essere in tanti (e calorosi) all'Olimpico, la squadra si allena per non commettere gli errori fatti a Cagliari. Il presidente vuol festeggiare il suo compleanno (che ricorre oggi) con l'unico risultato che gli permetta di essere veramente felice.
«Sappiamo tutti benissimo che questa partita è la più importante della stagione - ammette Gabriel Paletta senza tanti giri di parole -. Abbiamo già giocato sfide importanti, ma questa è decisiva e speriamo proprio di giocarla al meglio e di interpretarla nel modo giusto».
Quest'anno in trasferta avete disputato degli ottimi incontri ma avete anche compiuto qualche passo falso inaspettato, come quello di Cagliari. Cosa dovete fare di diverso?
«Quelle sono partite che iniziano male perchè sei un po' distratto e non hai l'atteggiamento giusto. Sono giornate che capitano. Stavolta abbiamo già iniziato a preparare la trasferta di Torino in modo da essere pronti e concentrati sin dal primo minuto».
All'andata avete vinto bene ma la gara era iniziata male...
«Certo, perchè loro sono un'ottima squadra e lo sappiamo. Però anche noi non siamo affatto male e abbiamo le armi che servono per batterli».
Di fronte avrà un Ciro Immobile scatenato, ma lei ha già messo la museruola a Diego Costa...
«Non ci sono solo io, ma tutto il reparto difensivo, con l'aiuto dei centrocampisti, dovremo essere molto attenti perché il loro attacco è forte. Speriamo che sia una partita bella anche per i tifosi, che spero ci seguano numerosi a Torino. Di sicuro troveremo una stadio caldissimo e avere un aiuto dai nostri supporter sarebbe importante».
Da un punto di vista tattico che partita si aspetta?
«Credo che il Torino giocherà come sempre, non mi aspetto grandi novità. Noi non penseremo tanto alla loro tattica quanto al nostro modo di giocare. Cercheremo di imporre il nostro gioco».

L'articolo completo è nella Gazzetta in edicola