Sei in Archivio

Monchio

Monchio, un bene comune: è l'obiettivo di Moretti

Presentazione della lista "Una montagna di energia". Diversi i punti nel programma: in cima i servizi alla persona

di Beatrice Minozzi -

11 maggio 2014, 17:49

Monchio, un bene comune: è l'obiettivo di Moretti

C’è chi porta con sé un’esperienza affermata e chi l’entusiasmo della prima volta, c’è chi non ha mai lasciato le montagne e chi è tornato «innamorato», pronto a buttarsi in una nuova avventura.
Protagonista La lista «Monchio bene comune - Una montagna di energia» del sindaco uscente Claudio Moretti si è presentata agli elettori come una forza giovane, che vuole impegnarsi per il rilancio del territorio e per il miglioramento della qualità della vita, con all’orizzonte un grande obiettivo: rendere Monchio protagonista del proprio futuro.
Diversi i punti che danno vita ad un programma fondato sulla centralità della persona: in cima alla lista i servizi alla persona. «Scuola, casa protetta, appartamenti protetti, servizi domiciliari: sarà nostro compito - si legge nel programma - valutare l’efficacia dei servizi e, in caso, adeguarli. Risorse e risparmi verranno investiti per migliorarne l’efficienza e creare nuove opportunità di lavoro».
Risorse A questo riguardo Moretti aggiunge che «sono in arrivo per il nostro Comune risorse straordinarie che vorremmo utilizzare per fare un salto di qualità nel comparto socio-assistenziale e con la costruzione di una “casa” per le attività sanitarie in collaborazione con l’Ausl e per il supporto alle associazioni che svolgono attività di Protezione civile».
Patto Ambiente e territorio, altri temi fondamentali. «Investire sull’ambiente, e lo abbiamo già dimostrato, significa ricavare risorse anche per gli altri servizi, innovazione e lavoro - spiega ancora il sindaco uscente Moretti -. Importante è poi rimanere all’avanguardia nel settore delle energie alternative incentivando i privati e proseguendo con il Patto dei sindaci». Salvaguardia dell’agricoltura e sviluppo del turismo che punti sulle eccellenze ambientali ed enogastronomiche del territorio sono poi considerati chiave di volta per il futuro di Monchio. Massima collaborazione, quindi, con gli operatori turistici, con le associazioni di categoria e con i gruppi volontari che organizzano fiere ed eventi per la valorizzazione dei borghi e priorità al compimento di progetti già avviati come la riqualificazione di Prato Spilla e la realizzazione dell’area camper.
«Sarebbe gravissimo - hanno aggiunto infine i candidati della lista - perdere il contatto diretto con la nostra gente. Non vogliamo correre questo rischio e quindi ogni aiuto e suggerimento sarà il benvenuto».