Sei in Archivio

Top news

Osvaldo gol, Juve come nessuno mai

11 maggio 2014, 22:20

Osvaldo gol, Juve come nessuno mai
Roma-Juventus 0-1. Dopo una partita bella, ma bloccata e in cui i portieri di riserva Skorupski e Storari si erano rivelati tra i migliori in campo, la Juventus espugna anche l'Olimpico giallorosso all'ultimo respiro con Pablo Daniel Osvaldo, che davanti ai tifosi che mai lo hanno perdonato per il suo addio segna al 95' il suo primo gol in questo campionato, interrompe l'imbattibilità casalinga giallorossa, regala la vittoria ai campioni d'Italia e i 99 punti in classifica. Mai nessuna squadra della serie A era arrivata tanto lontano. E ora il sogno dei 100 punti è a portata di mano.

I primi due a provarci, nell'avvio del match, sono Michel Bastos (blocca Storari) e Asamoah (palla alta). Poi al minuto 17 Torosidis deposita in rete, ma toccando con il braccio. Russo vede e non convalida.

Nel prosieguo del primo tempo, ben giocato dai campioni d'Italia e dai secondi in classifica, ci provano anche Totti e Nainggolan con due conclusioni alte, ma è pericolosissimo Llorente, in contropiede (bravo il giovane Skorupski a opporsi) e con una girata di mancino (palla di poco sopra la traversa). Poi Gervinho, a tu per tu con Storari, si divora il gol tirando il pallone addosso al portiere. Quindi, a pochi secondi dall'intervallo, Pogba con un grande diagonale di sinistro coglie in pieno il palo.

La ripresa si apre a ritmi più bassi rispetto a come si era chiuso il primo tempo, ma presenta un possibile caso di prova tv con protagonista Chiellini, che al 58', su una punizione per gli ospiti, colpisce Pjanic con una gomitata. Caso analogo a quello di Destro, dato che l'arbitro fischia il fallo, ma non prende provvedimenti ai danni del difensore bianconero.

La prima grande occasione del secondo tempo arriva al 71', ma Lichtsteiner trova un ottimo riflesso di Skorupski. Negli ultimissimi minuti, poi, Storari è strepitoso in un doppio intervento su Nainggolan e su Florenzi, gettatosi sulla ribattuta. Quindi è Pogba a tentare il tiro da fuori, Skorupski c'è.

Sembra finita, quando Lichtsteiner entra in area dalla destra e appoggia per Osvaldo (subentrato a Llorente e subissato dai fischi dei suoi ex tifosi). L'attaccante italo-argentino può depositare in rete, esultare polemicamente e regalare ai campioni d'Italia il record assoluto dei 99 punti in classifica (meglio anche dell'Inter di Mancini che nel 2007 si fermò a 97) e il sogno dell'incredibile quota 100.

Da sottolineare, in avvio di partita, alcuni cori dei tifosi romanisti contro i napoletani, che potrebbero costare carissimo ai sostenitori giallorossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA