Sei in Archivio

sorbolo

Cesari: chi perdeva le primarie doveva appoggiare il vincitore

«Io ho rispettato l'impegno chiesto dal Pd»

di Cristian Calestani -

12 maggio 2014, 22:32

Cesari: chi perdeva le primarie doveva appoggiare il vincitore

Alla vigilia dalla presentazione della lista «Democratici e civici per Sorbolo» - prevista oggi alle 21 al centro civico di Sorbolo – Nicola Cesari dice la sua sul quadro elettorale sorbolese.
«Sono costretto a chiarire, sperando sia l’ultima volta, – dichiara - che i candidati alle primarie avevano sottoscritto un accordo che li impegnava a sostenere il futuro vincitore o comunque a non formare altre liste per la corsa alle amministrative». «Non ho partecipato alle primarie - precisa - per ottenere un posto nella lista del vincitore e come più volte dichiarato, in caso di sconfitta, mi sarei fatto con dignità da parte, senza alcuna intenzione di ripicca nei confronti di qualcuno o del partito».
«Questa era la linea che il Pd chiedeva ai candidati delle primarie anche nel rispetto del voto dei cittadini - sottolinea Cesari. Un voto che ha premiato il cambiamento e un nuovo modo di fare politica, condiviso successivamente da Volontà sorbolese e Patto per Sorbolo». «Preciso inoltre - tiene a ricordare Cesari - che essendo membro del direttivo Pd in carica, ho rinnovato puntualmente, come ogni anno, la tessera del partito. Mi piacerebbe sapere se anche tutti gli altri che si dichiarano esponenti del centrosinistra locale, hanno fatto la stessa cosa». Quindi sulla lista: «Democratici e civici per Sorbolo – conclude Cesari – è una lista che ha scelto la trasparenza, il dialogo e una progettualità condivisa. Valori che lo stesso Pd ha fatto suoi, sostenendomi come candidato sindaco e appoggiando la lista civica che rappresento».