Sei in Archivio

MILANO

Expo: Cantone, rinunciare vorrebbe dire che illegalità vince

Presidente autorità anticorruzione, è come rischio tifosi

12 maggio 2014, 16:53

(ANSA) - MILANO, 12 MAG - "Rinunciare all'Expo? Soprattutto adesso significherebbe dimostrare che l'illegalità vince". Così Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità nazionale anti corruzione. ''Dire no all'Expo - ha aggiunto - non a priori ma proprio ora significa dimostrare che siccome ci sono fenomeni corruttivi vasti, lo Stato non è in grado di porvi un argine''. E' come, ''quando si dice non facciamo una partita di calcio perché c'è il rischio tifosi. E' evidente che sarebbero sconfitte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA