Sei in Archivio

sorbolo

La Zanichelli: «Squadra che ha lavorato bene»

Il sindaco uscente ha presentato la lista: «Siamo di centrosinistra alla luce del sole senza legami con il centrodestra»

12 maggio 2014, 22:31

La Zanichelli: «Squadra che ha lavorato bene»

«Noi siamo una vera lista civica di centrosinistra. Una lista che si presenta alla luce del sole, che non è manovrata da altri dietro le quinte. Siamo un mix di persone esperte e di giovani che un domani potranno prendere le redini». E’ così che il candidato sindaco Angela Zanichelli ha presentato i componenti della sua lista «Insieme per Sorbolo».
«Dopo le primarie – ha detto la Zanichelli – non c’è stata alcuna volontà di ricompattare il Pd da parte del vincitore, anzi si è pensato all’alleanza con le forze di centrodestra. Per me e l’altro candidato alle primarie Massimo Petrelli non ci sarebbe stato spazio nemmeno come candidati consiglieri. E’ un atteggiamento che abbiamo considerato offensivo ed oltraggioso. Sono socia fondatrice del Pd e mai avrei pensato di vedermi esclusa persino dal ruolo di candidato consigliere. Nessuno nega la vittoria di Cesari, ma l’accordo con il centrodestra andava reso pubblico prima del voto». «Quella di Cesari - insiste la Zanichelli - è una lista con tanti sapori, ma nessun gusto definito mentre la nostra è una squadra trasparente: dietro di noi non c’è nessuno. Non ci sono politicanti che lavorano dietro le quinte, ma solo persone di centrosinistra conosciute dai cittadini e che hanno lavorato bene».
Quindi la presentazione del gruppo: «come in una famiglia ci sono segni di continuità e segni di rinnovamento, un giusto mix».
Pesanti le riflessioni del vicesindaco uscente Giuseppe Contento, in lista con la Zanichelli. «Ho 75 anni, un lavoro e il mio cervello funziona benissimo – ha detto -. Non mi sento un ferro vecchio e se mai dovessi essere da rottamazione vorrei che questo messaggio arrivasse dai cittadini, non da altri. Mi è stato chiesto da una parte del Pd di non rompere le scatole, non seguendo Angela nella formazione della lista, e mi è stato detto anche “Contento, tu non sei un politico perché non hai capito da che parte sta andando il vento”. Per me è un complimento: io vado dove ci sono i valori, non la convenienza». Infine la stoccata a Cesari: «Nel suo programma, alla voce welfare, si parla di conferma dei servizi attuali. Con quale coraggio allora si parla di grande rinnovamento?». In lista anche gli assessori uscenti Rita Buzzi, «sono orgogliosa dei cinque anni appena conclusi. Non basta essere giovani, serve anche esperienza», e Sandro Fontanesi, «Abbiamo lavorato tanto per migliorare il paese e abbiamo tanti altri progetti». La lista si completa con i nomi di Valeria Vittoria Carello, Anna Maria Corti, Elisa De Rosalia, Daniele Fava, Fabrizio Lodi, Alessandra Pellitteri, Giovanna Scaccaglia ed Elena Zunino. Nel finale l’intervento di Petrelli, l’altro sconfitto alle primarie: . «In questa lista – ha detto – non ci sono burattini e burattinai». C.Cal.