Sei in Archivio

Rugby

La "zebra" Geldenhuys capitano azzurro senza passaporto

Tra i 30 convocati anche tre "bianconeri" esordienti: Andrea De Marchi, Dario Chistolini e Guglielmo Palazzani

13 maggio 2014, 20:32

La

Un capitano azzurro che non ha neppure il passaporto dell’Italia. Succede nel rugby, dove il sudafricano Quintin Geldenhuys diventa il primo equiparato nella storia dell’ovale tricolore a capitanare il XV della Nazionale.
Giova ricordare che nel rugby c'è una regola molto particolare, ovvero quello degli equiparati: un atleta può giocare nella nazionale di un paese di cui non ha la cittadinanza, a patto che sia residente in quello stesso paese da almeno tre anni consecutivi, come appunto nel caso del giocatore delle Zebre.
Così Geldenhuys, che anche in occasione delle trasferte dell’ultimo 6 Nazioni negli aeroporti passava dai varchi 'extra UE' mostrando il passaporto del Sudafrica, è il nuovo capitano dell’Italia per la tournee degli azzurri a giugno, quando giocheranno contro le Isole Fiji il 7 giugno all’ANZ Stadium di Suva, con Samoa il 14 giugno all’Apia Park di Apia e contro il Giappone il 21 giugno al Prince Chichibu Memorial Stadium di Tokyo.
Geldenhuys, che ha avuto la fascia perchè fra i 30 convocati non c'è Sergio Parisse, al quale Brunel ha concesso un periodo di riposo, è un seconda linea sudafricano, nato nella regione di Johannesburg. Si è formato nei Natal Sharks, dove ha giocato anche in terza linea e si è guadagnato un posto nella nazionale sudafricana under 21, i cosiddetti 'Baby Boks'. Dopo gli Sharks, è stato due stagioni con i Mpumalanga Pumas per la Currie Cup, giocando anche nel ruolo di capitano, per poi approdare nel 2004 in Italia, a Viadana.
Nella lista dei convocati dell’Italrugby, che deve fare i conti con numerosi infortunati (Gonzalo Canale, Edoardo Gori, Simone Favaro, Francesco Minto, Luca Morisi, Michele Rizzo, Alessandro Zanni) ci sono 3 esordienti, tutti delle Zebre: i due piloni Andrea De Marchi e Dario Chistolini, entrambi alla prima convocazione, e il trequarti Guglielmo Palazzani, già aggregato al gruppo nel corso dell’ultimo 6 Nazioni ma mai utilizzato.
Questi i convocati del ct Brunel:
Piloni: Matias Aguero, Dario Chistolini, Lorenzo Cittadini, Alberto De Marchi, Andrea De Marchi; tallonatori: Leonardo Ghiraldini, Davide Giazzon, Andrea manici; seconde linee: George Fabio Biagi, Marco Bortolami, Marco Fuser, Quintin Geldenhuys; flanker/n.8: Robert Barbieri, Mauro Bergamasco, paul derbyshire, Joshua Furno, Manoa Vosawai; mediani di mischia: Guglielmo Palazzani, Tito Tebaldi; mediani di apertura: Tommaso Allan, Luciano Orquera; centri/ali/estremi: Michele Campagnaro, Angelo Esposito, Gonzalo Garcia, Tommaso Iannone, Andrea Masi, Luke McLean, Leonardo Sarto, Alberto Sgarbi, Giovambattista Venditti.