Sei in Archivio

FIRENZE

Strage rapido 904: Riina dal gup, per difensore non sta bene

Boss accusato di essere mandante determinatore e istigatore

13 maggio 2014, 14:15

(ANSA) - FIRENZE, 13 MAG - E' iniziata nell'aula Bunker a Firenze l'udienza preliminare per l'inchiesta sulla strage del rapido 904, che il 23 dicembre 1984 provocò 16 morti. Unico imputato è il boss Totò Riina, accusato di essere il "mandante determinatore e istigatore" dell'attentato. Il difensore del boss, l'avvocato Luca Cianferoni, parlando con i giornalisti ha detto che "Riina non sta bene. La linea è quella della riservatezza e intendo mantenerla, ma posso assicurare che di salute non sta affatto bene".

© RIPRODUZIONE RISERVATA