Sei in Archivio

VIABILITA'

Ciclabile Baganzola-Parma, conto alla rovescia

Sarà ripristinata la prossima settimana. Quasi conclusi i lavori sulla pista di via Mantova

14 maggio 2014, 15:19

Ciclabile Baganzola-Parma, conto alla rovescia

Sono a buon punto i lavori di manutenzione straordinaria della pista ciclabile di via Mantova. A dirlo è il Comune di Parma con una nota a tema piste ciclabili. "Il tratto interessato dai lavori va dalla rotatoria di via Mantova, in corrispondenza della tangenziale Nord, fino a Vicopò. E’ stato sistemato il fondo, con il riempimento delle buche presenti, la realizzazione di scivoli di adeguata pendenza e la rimozione degli ostacoli presenti, con particolare riguardo alla cura del verde pubblico, eliminando gli intralci. Sono stati messi in sicurezza due attraversamenti, in prossimità di Vicopò e in prossimità della rotatoria di via Venezia. E’ in corso la posa della nuova segnaletica verticale e la realizzazione di quella orizzontale. La conclusione dei lavori è prevista per la fine della settimana".
"Lavori - continua la nota - anche nel tratto della pista ciclabile lungo l’argine che unisce Baganzola a Parma. I lavori sono in corso in corrispondenza del cavalcavia della Tav, Autostrada e Complanare. La conclusione dei lavori è prevista per l’inizio della prossima settimana. Verrà ripulita l’intera superficie ciclabile, oggi coperta da terra e limo del torrente Parma, ripristinando, così, il collegamento tra Baganzola e Parma. I lavori prevedono la creazione di pendenze tali da migliorare la pista ciclabile stessa. Di inseriscono nel piano di manutenzione straordinaria avviato nei mesi scorsi con il rifacimento della tratto di pista ciclabile lungo viale Villetta e fino a viale Milazzo e in via Baganza fra il ponte dei Carrettieri ed il ponte della Navetta. I costi complessivi ammontano a 59 mila euro. Gli interventi sono stati condivisi con Fiab – Federazione italiana amici della bicicletta - Bicinsieme di Parma, in particolare con il referente dell’associazione, Andrea Mozzarelli."

© RIPRODUZIONE RISERVATA