Sei in Archivio

Un treno per l'Europa

Ghirardi: "Licenza Uefa? Tranquillo. Mi preoccupa più la sfida di Firenze"

Il presidente: "Mi auguro che i viola continuino a dimostrare la loro correttezza"

14 maggio 2014, 22:23

Ghirardi:

Il sesto posto in classifica non potrebbe bastare al Parma per ritornare il prossimo anno a disputare una competizione europea. Secondo la Gazzetta dello Sport il club emiliano non avrebbe ottenuto la Licenza Uefa, pass indispensabile per iscriversi ad una competizione continentale, per il ritardato pagamento di una ritenuta Irpef (circa 300mila euro).
La società crociata nel pomeriggio ha chiarito la propria posizione prima con un comunicato in cui specificava di "aver adempiuto agli oneri gestionali nel rispetto delle finalità che il sistema delle licenze si prefigge e che sono state pienamente attuate", poi con un intervento dello stesso presidente Tommaso Ghirardi.
"Mi dispiace che si debba parlare di questi argomenti all’indomani di una partita così importante - sottolinea il massimo dirigente ducale - Qualche settimana fa dissi che sentivo il rumore dei nemici e adesso qualcuno finalmente capirà a cosa mi riferivo. Noi comunque siamo molto sereni, siamo convinti di avere adempiuto a tutte le normative Uefa, versamenti compresi. Ora ci sarà una commissione di secondo grado che verificherà la nostra posizione ma riteniamo la nostra documentazione corretta".
Sul fronte della licenza Uefa il Parma sino ad oggi aveva avuto come questione aperta solo quella dell’impianto ed infatti per questo motivo "avevamo indicato il Braglia di Modena come sede con la volontà comunque di intervenire nelle prossime settimane sul Tardini - specifica il presidente Ghirardi - Confidiamo anche in questo caso di avere la possibilità di giocare a Parma dopo un nuovo sopralluogo".
"La cosa comunque che mi preoccupa di più in questo momento è la sfida di Firenze - conclude il presidente crociato - Il Torino è una squadra forte e gioca con una squadra che ha forse poche motivazioni; ma la Fiorentina è una società che si è sempre basata sul fair-play e sulla propria immagine di correttezza. Mi auguro che dimostri anche questa volta le sue qualità".