Sei in Archivio

INCONTRO PUBBLICO

I candidati di Felino a confronto sui temi del commercio

di Samuele Dallasta -

14 maggio 2014, 14:02

I candidati di Felino a confronto sui temi del commercio

Con un incontro svoltosi nella sala civica e moderato dalla giornalista della «Gazzetta» Chiara Cacciani, Maurizio Bertani per la lista «Il centro sinistra - Insieme per Felino», Giorgio Dattaro per «Vivere il Cambiamento» e Angelo Lusuardi per «Felino Cambia», i tre candidati sindaci per le comunali, hanno incontrato i commercianti del territorio.
Organizzata da Rete Imprese Italia, la serata è servita per conoscere l’opinione dei tre candidati in merito ai temi riguardanti il commercio. Sul tema sicurezza Bertani ha spiegato: «Installeremo sul territorio altre 5 telecamere mentre, aderendo ad un progetto di Ascom e Prefettura di Parma, porremo in essere un sistema di video allarme per i negozi». Dattaro: «Ci vuole più presenza delle forze dell’ordine sul territorio e non negli uffici. L’obiettivo è prevenire». Secondo Lusuardi, invece: «Il territorio è poco presidiato. Creare un sistema paese vuol dire anche ricostruire i rapporti di vicinato per segnalare attività sospette».
Su burocrazia e collaborazione tra il tessuto commerciale e l’amministrazione, Bertani spiega: «Il tavolo di concertazione è la consulta del commercio. Il sito del Comune può dare più visibilità alle iniziative. L’ufficio commercio va migliorato e la burocrazia snellita». Secondo Dattaro: «Il contatto diretto con i cittadini è fondamentale, ci vuole più coinvolgimento sui temi importanti. Per il rilascio delle concessioni le procedure vanno snellite». Per Lusuardi: «Ci vuole più dialogo con imprese e commercianti per avere più contatto con la realtà. È necessaria poi meno burocrazia e più disponibilità degli uffici».
Su Imu e tasse sui rifiuti Bertani spiega: «Con l’ultimo regolamento sui rifiuti le aziende possono scaricare l’Iva. Se la Tasi è al minimo, le tariffe Imu sono così impostate per chiudere il bilancio». Per Dattaro: «Imu e tassa rifiuti, se le condizioni economiche lo permetteranno, andranno rimodulate». Lusuardi invece: «Dobbiamo rivedere i regolamenti e la macchina comunale dev’essere più snella».
Sulla riqualificazione del centro storico, Bertani afferma: «La priorità è viale Roma. Poi, coinvolgendo tutti e con idee serie, si penserà al centro. Ora interveniamo sull’illuminazione». Secondo Dattaro: «Bisogna rendere più attrattiva la piazza, riqualificare via Carducci e poi viale Roma per unire di più la piazza al centro commerciale». Infine, Lusuardi: «C’è bisogno di un paese più accogliente per riavvicinare le persone al centro. L’idea è quella del centro commerciale naturale».