Sei in Archivio

IL PROGRAMMA

Movimento 5 Stelle: proposte per Medesano

di Giuseppe Labellarte -

14 maggio 2014, 14:03

Movimento 5 Stelle: proposte per Medesano

Proseguono gli incontri della lista «Movimento 5 stelle» che candida Gianluca Stocchi alle comunali. Parlando nell’incontro al teatro «Tanzi» di Felegara, il gruppo ha ribadito i concetti base che contraddistinguono la lista rispetto alle altre. Nicolò Maini, candidato consigliere, ha aperto la serata con un discorso che ripercorreva brevemente la storia della politica dalle sue origini ad oggi, mostrandone la degenerazione morale. Maini ha poi ribadito la volontà della lista di introdurre un modo chiaro e trasparente di fare politica, attraverso l’uso delle tecnologie e la condivisione con i cittadini, trasmettendo i consigli comunali online e proponendoli in varie sedi nelle frazioni del comune.
Parlando di associazionismo, Davide Torri ha aggiunto: «Riteniamo fondamentale l’attività delle associazioni del territorio. Il volontariato è un mezzo importantissimo per sostenere i cittadini e noi ci impegneremo al massimo per sostenerlo». Samanta Guerreschi, sull politiche giovanili, ha spiegato: «I giovani sono la nostra principale speranza per il futuro e lo sviluppo. Vogliamo portare ai giovani un nuovo interesse per la società. Si deve lavorare per diminuire il tasso di disoccupazione, introdurre eventi culturali e di confronto per coinvolgere i giovani, anche quelli più piccoli». Per il candidato consigliere Gian Carlo Migli: «Si deve invertire il processo e portare la politica dal cittadino. Si può decidere di non occuparsi di politica, ma la politica si occuperà comunque di te. Noi siamo aperti a chiunque voglia aderire ad un nuovo modo di intendere l’amministrazione». Cinzia Anghinetti ha parlato di ambiente, chiarendo: «Dobbiamo passare dalla cultura degli inceneritori a quella che fa capire che la plastica non è un rifiuto. Negli ultimi 50 anni hanno devastato il nostro territorio. Anche l’acqua a Medesano è una ricchezza che va gestita meglio e direttamente». Nel suo intervento il candidato sindaco Gianluca Stocchi ha parlato di lavoro: «Lo Stato ha ucciso il lavoro. Il Comune può fare poco ma quel poco va garantito, ascoltando i progetti delle persone e facendosi da garante nei meccanismi necessari per l’avvio dei progetti validi. Occorre interpellare i sindacati e introdurre il reddito di cittadinanza, che è una cosa che c’è in tutta Europa ma non in Italia». I prossimi incontri della lista, tutti alle 21, saranno domani al teatro di Varano Marchesi, il 19 all’hotel Salus di Sant’Andrea, il 21 nell’oratorio di Ramiola e il 23 in piazza Marconi a Medesano.