Sei in Archivio

Calciomercato

Retromarcia Recoba: "Continuo"

Dopo aver annunciato il ritiro a gennaio, il "Chino" comunica al'ex compagno Zamorano l'intenzione di continuare a giocare.

14 maggio 2014, 18:00

Retromarcia Recoba:
Alvaro Recoba ci ripensa, continua a giocare. L'ex interista, 38 anni compiuti a marzo, lo scorso gennaio aveva annunciato l'intenzione di ritirarsi dal calcio giocato, ma in questi mesi l'amore per il suo sport ha avuto la meglio e il "Chino" ha deciso di aggiungere un altro anno alla sua lunghissima carriera.
 
L'annuncio è arrivato attraverso un programma radiofonico uruguaiano dove era connesso anche un ex giocatore dell'Inter di Moratti, Ivan Zamorano.
 
"Mi stanno già organizzando la partita d'addio, ma ancora non sanno che continuerò a giocare", queste le parole con cui Recoba ha aperto l'intervista radiofonica, lasciando pensare inizialmente ad una battuta. Invece poi l'uruguagio si è fatto serio e ha annunciato: "La verità è che vorrei smettere lasciando un ricordo migliore. L'ultimo semestre è stato davvero duro". Il 38enne, infatti, l'ha trascorso quasi interamente in infermeria, mentre il suo Nacional, campione nazionale in carica, naufragava sia in campionato sia in Copa Libertadores.
 
Arrivato nella squadra della capitale due anni e mezzo fa ha aggiunto: "Se potrò giocare ancora qui, sarò felicissimo. Altrimenti continuerò altrove", aprendo le porte ad un'altra stagione con il Nacional, ma anche dicendosi pronto a cercare un'altra avventura.
 
Nella sua carriera Recoba ha vestito la maglia di Venezia, Torino e Inter in Italia. Ha parlato anche dell'esperienza nerazzurra nella sua lunga intervista a Radio Universal e ha speso parole al miele anche per l'amico Zamorano, "Uno di quelli che mi ha aiutato di più ai tempi dell'Inter", e con cui ha giocato quattro stagioni a Milano, vincendo anche la Coppa Uefa 1998. Zamorano ha concluso tra l'ilarità generale definendo il "Chino" come "il figlio viziato di Moratti".

Retromarcia Recoba: