Sei in Archivio

matrimonio

Dal Libano a Fidenza per il fatidico "sì"

Una giovane coppia di Beirut ha scelto il Comune borghigiano per sposarsi

15 maggio 2014, 13:13

Dal Libano a Fidenza per il fatidico

Un'altra coppia di giovani stranieri ha scelto di pronunciare il fatidico “sì” a Fidenza. Dopo la Nuova Zelanda, la Cina e l'Europa, è il Libano il Paese di provenienza dei due neo sposi che, nei giorni scorsi, si sono uniti in matrimonio con rito civile nel palazzo municipale. Ancora una volta è stata la sala del Consiglio a fare da cornice all'unione di Christian Semaan e Maalus Remie Elie.
Classe 1977 lui, 1986 lei, Christian e Remie arrivano da Beirut, dove vivono e lavorano rispettivamente come architetto e come general manager di un importante ospedale della città. Una coppia internazionale, con amicizie e parenti disseminati in tutto il mondo e origini italiane all'attivo, da parte della madre dello sposo. Tuttavia, Christian non era mai venuto in Italia, prima del giorno del matrimonio, mentre Remie aveva già visitato le principali città italiane, fra cui Roma. Proprio qui, nella città eterna, un giorno di qualche anno fa, lanciò una monetina nella famosa fontana di Trevi, esprimendo il desiderio di sposarsi in Italia. E così è stata, all'insaputa di tutti.
Dopo la cerimonia civile celebrata in Municipio, il prossimo 12 luglio Christian e Remie si sposeranno anche con una cerimonia religiosa nella chiesa di “SS. Gervasio e Protasio”, nel borgo di Tabiano Castello, con rito armeno.