Sei in Archivio

Top news

Il ct come Seedorf: "Balo gioca da solo"

16 maggio 2014, 01:00

Il ct come Seedorf:
Cesare Prandelli, dopo la scelta dei 31 pre-convocati, si concede alla 'Gazzetta dello Sport' dando qualche anticipazione sull'Italia che vedremo ai Mondiali in Brasile. E su Mario Balotelli il ct sembra avere le stesse idee dell'attuale allenatore del Milan Clarence Seedorf.

"Se guardate presenze e gol, Mario a livello internazionale ha fatto benissimo. Con la maglia della Nazionale ha fatto 14 reti e, con me, ha sempre giocato da prima punta e spesso da solo - sottolinea il commissario tecnico azzurro -. Anzi, tante volte da unica punta ha avuto il rendimento migliore. Poi è ovvio che se gioca da unica punta non deve essere coinvolto dal punto di vista della costruzione. Se gioca da solo deve restare là senza venire incontro, saranno i cinque centrocampisti a costruire il gioco. Lui deve solo finalizzare".

Un commento anche sul nuovo Antonio Cassano, reinventato 'falso nueve' da Roberto Donadoni: "Lo vedo sul centro sinistra, anche se in quel ruolo mi piace molto. Ci avevamo provato anche noi, ma lui due anni fa non era molto convinto. Ma bisogna considerare che, con Giuseppe Rossi, formava una coppia di finti nove. Al centro dell'attacco, comunque, mi piace molto".

Proprio questa dichiarazione sembra confermare l'indiscrezione di un possibile taglio per l'attaccante della Fiorentina.

C'è poi un'idea di provare la difesa a tre: "Probabilmente ci lavoreremo, ma con un tipo di giocatore diverso da un difensore vero e proprio. Cercheremo di essere adattabili agli avversari che incontreremo di volta in volta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA