Sei in Archivio

Top news

Maledizione Benfica, Siviglia in festa

15 maggio 2014, 02:00

Maledizione Benfica, Siviglia in festa
Siviglia-Benfica 4-2 dopo i calci di rigore. La maledizione del Benfica continua, l'Europa League va al Siviglia che solleva il trofeo per la terza volta nella sua storia (nel 2006 e nel 2007 si chiamava Coppa Uefa). Per i lusitani è l'ottava finale continentale persa di fila. Dopo i tempi regolamentari e i supplementari si va ai rigori: per il Siviglia non sbaglia nessuno, Neto ipnotizza Cardozo e Rodrigo. Il 4-2 consegna la coppa ai 'Rojiblancos' e una nuova notte da incubo alle 'Aquile'.

A inizio primo tempo è il Siviglia a creare le occasioni più pericolose, con Vitolo e Bacca attivissimi. Poi Garay spaventa gli andalusi con un tiro deviato in corner dal difensore Pareja. A metà tempo, quindi, si accende Rakitic con due conclusioni dalla lunga distanza che non hanno fortuna. Poi è Moreno con il sinistro a giro a chiamare Oblak alla parata in due tempi.

Nei minuti di recupero, quindi, i lusitani sfiorano la rete per ben tre volte: Maxi Pereira a tu per tu con Beto si fa respingere la conclusione al volo, Rodrigo dopo una cavalcata chiama il portiere del Siviglia alla parata in tuffo, quindi Gaitan recupera palla e tira, con Fazio che devia la conclusione di poco oltre il palo.

La ripresa offre molte più emozioni, ma le squadre non riescono a finalizzare quanto creato. Pareja salva sulla linea su un diagonale di Lima, che poi si lamenta vibratamente per un fallo netto in area da parte di Moreno. Brych non concede il rigore. Poi torna a farsi pericoloso il Siviglia, con Oblak che neutralizza il tiro di Reyes e il colpo di testa di Fazio. Quindi Pereira costruisce per Lima che fallisce da ottima occasione.

Negli ultimi minuti regolamentari il Benfica si infrange ripetutamente contro il muro dei difensori andalusi e contro la temuta maledizione di Bela Guttman: Beto compie una prodezza su Lima, Garay su calcio d'angolo manda sopra la traversa a porta vuota, quindi a tempo scaduto lo stesso Garay manda alto in semirovesciata.

Ai supplementari si registra solo un'altra grande parata di Beto su una punizione di Lima e un occasione in contropiede di Bacca che manda fuori. Quindi i rigori: Lima, Bacca, Mbia, Coke e Luisao segnano. Beto, invece, neutralizza i tiri di Oscar Cardozo e Rodrigo. Sul dischetto va quindi Gameiro. Gol. E il Siviglia può festeggiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA