Sei in Archivio

Altri sport

Red Bull, show tra i grattacieli

Giovedì è stato un giorno storico quando quattro piloti del Red Bull Air Race World Championship sono decollati per il tradizionale volo di ricognizione pre-gara.

15 maggio 2014, 17:20

Red Bull, show tra i grattacieli
Giovedì è stato un giorno storico quando quattro piloti del Red Bull Air Race World Championship sono decollati per il tradizionale volo di ricognizione pre-gara. Kirby Chambliss (Stati Uniti), Matt Hall (Australia), Nigel Lamb (Gran Bretagna) e Yoshihide Muroya (Giappone) sapevano che la serie dedicata ai motori più veloce del mondo non era mai stata ospitata in Malesia prima d'og gi. L'occasione speciale è stata celebrata non solo visitando il percorso di gara sul lago di Putrajaya dove si terrà la gara questo fine settimana (17 e 18 maggio), ma anche spostandosi 30 chilometri a nord per sorvolare le famose Petronas Twin Towers.
 
Costruita nei primi anni 90 come centro amministrativo della Malesia, Putrajaya è una sfolgorante combinazione di incredibili architetture e lussureggianti spazi verdi. La vista delle Petronas Towers nella capitale federale Kuala Lumpur, simbolo della Malesia e fino a poco tempo fa struttura più alta del mondo grazie ai sui 452 metri, è stata fonte d'ispirazione per i piloti. Non solo le torri sono state costruite su un terreno che ospitava un circuito di gara, ma la struttura a due torri ha ricordato loro i doppi piloni che costituiscono le Air Gates del tracciato della Red Bull Air Race.
 
Quella di Putrajaya è la terza delle otto gare previste nel campionato 2014. La gara ad alta velocità e a bassa altitudine di domenica vedrà Chambliss, Hall, Lamb e Muroya prendere il via con altri otto piloti della Master Class tra cui l'austriaco Hannes Arch e il britannico Paul Bonhomme, attualmente entrambi primi in classifica con 21 punti.

Red Bull, show tra i grattacieli