Sei in Archivio

collecchio

Rifiuti, arriva la tessera per poter risparmiare sulla Tari

Oggetti ingombranti, ma anche legno e cartone: ecco ciò che si può scaricare. Con la card si potrà andare al centro di raccolta e caricare i punti per gli «sconti»

15 maggio 2014, 09:16

Rifiuti, arriva la tessera per poter risparmiare sulla Tari

In questi giorni i collecchiesi stanno ricevendo per posta la nuova card personalizzata che potranno utilizzare per lo smaltimento dei rifiuti nel centro di raccolta di via Genova, l’ex stazione ecologica. La carta si presenta come il tesserino di un bancomat e permette di registrare il conferimento dei rifiuti in modo da caricare punti validi per ottenere sconti nella bolletta Tari. «L’attivazione della nuova card - ha spiegato il vicesindaco Maristella Galli - è una nuova tappa nel percorso di educazione all’ambiente che abbiamo tracciato in questi anni. Utilizzare il centro di raccolta al meglio significherà valorizzare anche la capacità di differenziare».
Si tratta di un sistema semplice e pratico volto a incrementare la raccolta differenziata, permettendo ai cittadini di avere anche un riscontro nel portafoglio grazie al loro comportamento virtuoso. Il centro di raccolta di via Genova 3 è aperto dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 12, giovedì e sabato pomeriggio dalle 15 alle 18. La card è una tessera nominativa dotata di codice a barre che deve essere avvicinata all’apposita colonnina posizionata all’ingresso del centro di raccolta. Una volta che il cittadino è stato identificato, sarà sua cura selezionare la tipologia del rifiuto da conferire, qualificare i rifiuti con l’aiuto del display e ritirare lo scontrino dalla colonnina. In base alla quantità e alla qualità dei materiali portati si accumulano punti sulla card.
Ecco il punteggio legato allo smaltimento delle singole tipologie di materiali. Viene conferito un punto per i rifiuti ingombranti, calcolato in base al singolo pezzo, come mobili, cucine, sanitari, biciclette e materassi; per gli accumulatori esauriti 0,6 punti al pezzo; per i Raee (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) di grandi dimensioni, come frigoriferi, condizionatori, scalda acqua, lavatrici, lavastoviglie, cappe e forni si ottiene un punto al pezzo; per i Raee di piccole dimensioni, come televisori monitor, elettronica di consumo, informatica, apparecchi di illuminazione 0,6 punti per ogni pezzo; per gli oli vegetali o oli minerali 1 punto ogni chilogrammo; un punto per ogni chilogrammo conferito anche per i rifiuti urbani pericolosi come batterie, pile, farmaci scaduti, materiali tossici e infiammabili come vernici, colori, pitture, inchiostri, smacchiatori e solventi. Per il cartone i punti sono 0.3 per ogni chilogrammo; per il legno recuperabile 0.1 punto per ogni chilo; per la plastica (non il polistirolo) 1.3 punti per ogni chilo. Gli sconti in bolletta sono pari a 15 centesimi per ogni punto accumulato. Lo sconto minimo viene applicato al raggiungimento di almeno 10 punti nell’arco dell’anno solare. Ogni 10 punti lo sconto è di 1 euro e 50 centesimi. G.C.Z.