Sei in Archivio

motori

Sicurezza e costi ridotti

Il ritorno della Volkswagen Polo

15 maggio 2014, 09:26

Sicurezza e costi ridotti

Cosa chiede oggi il mercato? Auto compatte che consumano poco, con bassi costi di gestione, un elevato livello di sicurezza attiva e passiva e possibilmente all'avanguardia nell'infotainment. Gli esperti di marketing parlerebbero di «downsizing», Volkswagen risponde alla domanda rinfrescando la Polo, pronta per il lancio nel prossimo weekend.
La bella notizia è che fino alla fine di maggio il listino ha un prezzo di lancio di 10.900 euro, il listino poi rimane invariato e spazia tra 12.600 e 18.500 euro in tre livelli di allestimento: trendline, comfortline, fresh.
Il facelift della Polo beneficia si scova nell'inedito disegno degli scudi paraurti che - grazie anche ad altre modifiche come i fari a Led, disponibili come optional dall’autunno - rende l'auto più grintosa.
La vera novità è la democratizzazione della tecnologia: in tutte le versioni sono di serie la frenata anti collisione multipla, che blocca il veicolo dopo un impatto al fine di evitare ulteriori tamponamenti, e il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore. Ma anche il computer di bordo, il clima e la radio touch.
Accanto alle versioni del benzina 1.0 (60 e 75 Cv) e al turbo benzina 1.2 90 Cv - a cui si aggiungerà in novembre il 1.0 TSI 95 Cv - debutta un nuovo turbodiesel 1.4 TDI BlueMotion Technology a 3 cilindri e con due livelli di potenza, 75 e 90 Cv, anch'esso Euro 6. Promette un consumo medio di 3,4 litri/100 km ed emissioni di CO2 di appena 88 g/km. Interessante la presenza (ma non è di serie...) del nuovo assetto Sport Select che, premendo un pulsante, permette di scegliere tra due diverse tarature degli ammortizzatori a regolazione elettronica.