Sei in Archivio

IL CAIRO

Sudan: cristiana condannata a morte per apostasia

La donna, 27 anni, è incinta di otto mesi. Sarà impiccata

15 maggio 2014, 14:05

(ANSA) - IL CAIRO, 15 MAG - Un tribunale sudanese ha condannato a morte per impiccagione una donna cristiana con l'accusa di apostasia. Mariam Yehya Ibrahim, 27 anni è incinta di otto mesi. Il padre della donna è musulmano e la madre è cristiana. Il giudice le ha inflitto anche la pena di 100 frustate per adulterio. A difesa della donna nei giorni scorsi erano scese in campo numerose ambasciate dei Paesi occidentali e organizzazioni in difesa dei diritti civili che ne avevano chiesto l'immediato rilascio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA