Sei in Archivio

Fidenza

«Una politica fiscale che favorisca le imprese»

16 maggio 2014, 21:59

«Una politica fiscale che favorisca le imprese»

«Pensare in piccolo è la nostra parola d’ordine, tant’è che se andassimo al governo della città non autorizzeremmo più alcun nuovo centro commerciale». Lo annuncia in una nota il Movimento 5 Stelle, che candida a sindaco Angela Amoruso.
«La grande distribuzione organizzata (quella che importa frutta e verdura straniera ponendo in sofferenza i produttori del nostro territorio), va contrastata in ogni modo possibile» spiega il M5S. Poi alcune proposte in materia fiscale: «Abbiamo intenzione di introdurre anche una moneta complementare o locale, che potrebbe essere lo Scec ma non solo, proprio per favorire gli scambi fra imprese locali e consumatori. Vogliamo adottare una politica fiscale che favorisca le imprese di Fidenza che vogliono rimanere a Fidenza o nuove imprese di fidentini. E quelle che assumeranno dipendenti a tempo indeterminato». E relativamente al centro storico: «Va rivitalizzato con iniziative culturali, artistiche, ludiche e di intrattenimento. Se gli artisti vorranno esibirsi senza oneri per il Comune, non verrà chiesto di pagare il plateatico». Infine le fiere e i mercati: «Non dovranno essere gestite da intermediari che caricherebbero di costi. Sui mercati ambulanti estemporanei va fatta chiarezza. Se l’aiuto agli ambulanti può danneggiare le aziende di Fidenza allora non verrà fornito alcun aiuto. Sull’abusivismo tolleranza zero».A.C.