Sei in Archivio

Basket

Addio a Renzo Marmugi, penna del basket

Il basket piange la scomparsa del giornalista toscano, stroncato a 59 anni da un male incurabile.

16 maggio 2014, 13:40

Addio a Renzo Marmugi, penna del basket
Il cronista sportivo che aveva narrato le gesta della Libertas e della Pielle Livorno in serie A ha lottato fino all'ultimo ma non ce l'ha fatta.
 
Livorno e tutto il mondo del basket piangono la scomparsa del giornalista Renzo Marmugi, 59 anni, una delle "Penne d'oro" della pallacanestro italiana.
 
Ha sperato fino all'ultimo secondo di vincere, come nelle partite del suo amato sport, guardando negli occhi la malattia che lo ha colpito nel 2012 proprio mentre lavorava.
 
Originario di Cecina, si affermò nella redazione del "Tirreno" che lo assunse a soli 24 anni.
 
I colleghi del quotidiano toscano lo ricordano con commozione: 
 
"Amato da tutti, Renzo era rimasto nel cuore di tutti i giocatori transitati qui, da Carera a Forti, da Crippa a Grasselli, un apprezzamento trasversale per la persona prima e per il professionista poi. Renzino, come tutti lo chiamavamo, ci mancherà. Non ci prenderà più tutti in giro con i suoi proverbiali soprannomi e non si farà più prendere in giro da noi. Ha lasciato la terra, ci scommettiamo, con la stessa leggerezza di tutta una vita, con la serenità resa più forte dal buddismo che aveva sposato con entusiasmo da qualche anno e che scandiva le sue giornate insieme alla sua amata casa di viale Alfieri, all'amicizia di colleghi e collaboratori che continuava ad allevare, alle passeggiate sul lungomare, all'amore per i figli Greta e Vittorio che adesso lo piangono. Ci sarà tanto da piangerti, caro Renzino, anche se questo terribile finale era scritto, purtroppo. Ci siamo abituati in qualche modo a non vederti più. Ma se lassù c'è un canestro, tu segna per tutti noi".

Addio a Renzo Marmugi, penna del basket