Sei in Archivio

NEW DELHI

India: partito Gandhi ammette sconfitta "collettiva"

Centrodestra oltre quota 300 seggi, può governare solo

16 maggio 2014, 10:29

(ANSA) - NEW DELHI, 16 MAG - Il partito indiano del Congresso ha ammesso oggi la sconfitta nelle elezioni. Lo ha detto il leader Satyavrat Chaturvedi alla tv NDTV. Il politico ha pero' aggiunto che si e' trattato di "una sconfitta collettiva" e non del numero due Rahul Gandhi, figlio dell'italo indiana Sonia, che ha guidato la campagna elettorale. La coalizione di centro-destra Nda guidata dal Bjp ha superato quota 300 seggi nella Camera bassa del Parlamento, potra' formare un governo senza apporti esterni. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA