Sei in Archivio

Top news

Napoli, dimezzata squalifica San Paolo

16 maggio 2014, 20:40

Napoli, dimezzata squalifica San Paolo
La Corte di Giustizia Federale ha accolto parzialmente il ricorso del Napoli e ha ridotto da due a una le giornate di chiusura del San Paolo, comminate dopo i disordini che hanno preceduto la finale di Coppa Italia.
 
L'impianto di Fuorigrotta resterà chiuso solo in occasione della sfida conclusiva di campionato con il Verona. La nuova sanzione è la seguente: 1 turno a porte chiuse; 110 mila euro di ammenda con diffida.
 
Il ricorso della società azzurra è stato dibattuto per circa un'ora dinanzi ai giudici. E' stato il legale del club, avvocato Mattia Grassani, a elaborare la tesi difensiva e spiegare come la società Napoli sia stata parte attiva, all'Olimpico, per arginare e scongiurare possibili disordini. La decisione della Corte è definitiva.
 
In occasione della partita contro gli scaligeri, spazio quindi ai bambini della scuole del capoluogo partenopeo. "Il Comune si diece lieto che la Società Sportiva Calcio Napoli abbia accolto con favore il progetto "Napoli ama, ama il Napoli" dell'assessorato alla scuola che consentirà a circa 10.000 alunni delle scuole primarie e secondarie napoletane e della provincia, di accedere allo stadio S. Paolo domenica 18 maggio per assistere alla partita Napoli-Verona", è la nota del Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA