Sei in Archivio

COLORNO

Sono arrivati da tutta Italia per il compleanno del Tortél Dóls

La presidente Salvini: «Valorizzare il tortello serve a promuovere il nostro territorio»

16 maggio 2014, 21:54

Sono arrivati da tutta Italia per il compleanno del Tortél Dóls

COLORNO
E' stato un piacevole momento conviviale, ma anche una interessante occasione per promuovere il territorio e i suoi prodotti tipici. Il sesto compleanno della Confraternita del Tortél Dóls ha richiamato a Colorno rappresentanti di diverse confraternite enogastronomiche italiane, in uno scambio reciproco di saperi e sapori.
Il compleanno è stato festeggiato con un evento interamente dedicato alla cultura e cucina locale. Le confraternite ospiti sono state accolte al mattino nel cortile della Reggia da dove è iniziato un tour guidato che le ha portate prima alla scoperta dell’Aranciaia di Colorno e poi al caseificio San Salvatore di Sanguigna.
La visita delle Confraternite ospiti si è conclusa al Podere Cadassa, salumificio storico del Consorzio del Culatello di Zibello, annesso al ristorante Al Vedel.
Per l’occasione il Podere Cadassa ha aperto le proprie cantine di stagionatura ai visitatori, allestendo una prelibata degustazione di salumi artigianali.
All’evento hanno partecipato anche Andrea Zanlari, presidente della Camera di Commercio di Parma, il sindaco di Colorno Michela Canova e il sindaco di Mezzani Romeo Azzali, il commissario di Sissa Trecasali Luigi Swich, il consigliere nazionale della Fice Marco Porzio e l’attore bolognese Vito, padrino del Gran Galà del Tortél Dóls.
Ammirazione e interesse per la tradizione culinaria della Bassa sono state espresse dalle Confraternite presenti al compleanno: Accademia italiana della costina, Ceppo – Confraternita enogastronomica Pecar e Piatti Oltrepo, Confraternita del Cotechino Magro di Spessa, Confraternita del Gorgonzola, Consociazione Helicensis fabula, Confraternita del formaggio del Piave, Ordine lomellino della rana e del salame d’oca di Vigevano, Snodar – Sovrano e nobilissimo ordine dell’Amarone e del Recioto che hanno così potuto assaporare il prelibato Tortél Dóls di Colorno, preparato dagli chef del Vedel secondo la ricetta della Confraternita.
«Siamo felici di vedere ogni anno nuove confraternite che partecipano al nostro compleanno – ha commentato Renata Salvini, presidente della Confraternita del Tortél Dóls - Siamo convinti che la valorizzazione di un prodotto tipico come il tortello di Colorno possa essere un volano importante di promozione dell’intero territorio».
Secondo Andrea Zanlari «il Tortél Dóls nasce dall’esperienza popolare di sapere arricchire la cucina con i prodotti del territorio. Grazie quindi alla Confraternita e a chi si impegna per la promozione della nostra cultura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA