Sei in Archivio

salsomaggiore

Vandalismi, incuria e pericoli nel Parco «La Preferita»

I cittadini si lamentano: «Rischi per adulti e bambini. E anche per i cani»

16 maggio 2014, 22:42

Vandalismi, incuria e pericoli nel Parco «La Preferita»

«Il parco “La Preferita” si trova in stato di degrado»: questa la segnalazione dei fruitori dell’area verde che si trova in via Costa. Staccionate rotte, vialetti impraticabili in quanto invasi dai rami delle siepi, cordoli delle aiuole pericolosamente sporgenti, assi di legno del piccolo ponte sul torrente Ghiara che si stanno staccando fanno bella mostra di sé creando situazioni di potenziale pericolo non soltanto per le persone, in particolare per i bambini, ma anche per i cani che proprio di fianco al parco hanno una piccola area loro dedicata.
«Purtroppo lo stato di degrado è sotto gli occhi di tutti – affermano alcuni frequentatori del parco – Sono state segnalate più volte alcune situazioni a rischio ma non si è ancora fatto nulla. Basta prendere ad esempio una delle staccionate che delimitano “La Preferita” che è rotta da tanto tempo e sporgendo in quel modo diventa pericolosa: cosa succederebbe nel caso in cui un bambino, inciampando, vi cadesse sopra? Un’altra situazione di potenziale pericolo riguarda il piccolo ponte in legno dove molte assi del camminamento si stanno staccando dalla loro sede, mentre i vandali favoriti dal buio della notte hanno danneggiato il parapetto – proseguono – Ma non solo. Alcuni vialetti sono impraticabili a causa della folta vegetazione che invade il camminamento: dal momento che è stata tagliata l’erba poco tempo fa, non si potevano potare anche i rami delle siepi? Al di là del ponte, poi, vi sono numerosi alberi da frutto che hanno i rami secchi. Possibile che chi si è occupato di tagliare l’erba non se ne sia accorto?».
A questo si possono aggiungere anche la presenza di fontanelle senza acqua e la rete del campo polivalente danneggiata da tempo.
«Purtroppo gli atti di vandalismo non si contano più, favoriti dal buio della zona nelle ore notturne molti ragazzi vengono qui e si “divertono” in questo modo – proseguono – Prova nei sia il fatto che alcune panchine dopo essere state più volte danneggiate e riparate non sono state più collocate al loro posto». Infine, l’area dedicata agli amici a quattro zampe che presenta la mancanza di un cancello di ingresso, una fontanella anch’essa senza acqua oltre al fatto che non esiste una rete per separare lo spazio dedicato ai cani di taglia piccola da quelli di taglia grande.