Sei in Archivio

PIAZZALE PICELLI

Dibattito e birra alla canapa per legalizzare le droghe leggere

L'assessore Rossi: «La cannabis fa male ma le norme non vanno bene»

di Enrico Gotti -

18 maggio 2014, 12:34

Dibattito e birra alla canapa per legalizzare le droghe leggere

In piazzale Picelli è la serata della festa antiproibizionista, che tante polemiche aveva provocato per il patrocinio concesso del Comune di Parma.
È la prima volta che il municipio supporta un dibattito a favore della legalizzazione delle droghe leggere.
Ieri sera non era presente il sindaco Federico Pizzarotti, ma c’erano il consigliere comunale Roberto Furfaro e l’assessore al sociale Laura Rossi.
«È arrivato il momento di parlare di questi temi, con meno pregiudizi e paure - è convinta l’assessore al sociale Laura Rossi -. La cannabis fa male. Ma le norme oggi non vanno bene per niente, abbiamo le carceri piene di persone con reati di questo genere. E le forze dell’ordine si devono poter concentrare su cose più serie, non su cose marginali».
«Questo tema non deve essere tabù - rincara la dose il consigliere comunale del movimento 5 stelle Roberto Furfaro -. Il Cnr stima in 3 milioni e mezzo gli italiani che assumono droghe leggere. Perché 3 milioni e mezzo di persone devono finanziare la criminalità organizzata e non invece lo Stato? Altri Paesi hanno trovato soluzioni, che non possiamo subito esportare, ma le strade sono aperte per cercare il modo di risolvere il problema».
La festa antiproibizionista, organizzata dal Canapaio Ducale, è arrivata all’undicesimo anno. L'articolo completo nella Gazzetta in edicola.