Sei in Archivio

Calciomercato

Mazzarri: "Ora parlerò con la società"

"Al di là del contratto, che è l'ultima cosa che mi interessa, devo parlare bene con la società perché è stato un anno difficile".

19 maggio 2014, 01:40

Mazzarri:
Si è chiuso un anno di transizione per l'Inter, secondo Walter Mazzarri. "Il presidente è stato chiaro, è stato un anno di transizione e la fine di un ciclo. Quest'anno erano tutti professionisti esemplari, ma è chiaro che se in tanti sono a scadenza si pensa inconsciamente anche ad altre cose. C'erano tanti giovani, tante cose che poi tutte insieme hanno portato a questa stagione. Quando sono arrivato i tifosi mi hanno chiesto l'Europa, per questo l'anno lo considero positivo perché sono successe tantissime cose".
 
Ai microfoni di Sky il tecnico toscano si sbilancia sul futuro: "Io un contratto ce l'ho, l'anno scorso in scadenza sono arrivato secondo, è stato il mio migliore anno in carriera. Non cambia nulla il rinnovo, l'anno prossimo tornerò e proverò a fare il massimo".
 
Ma prima, sarà necessario parlare con la società: "Un allenatore finché c'è il campionato in corso non deve dire niente, solo lavorare. A fine anno si può parlare con maggior serenità. Non sono mai stato un allenatore che va in cerca di contratti, bisogna ripartire con entusiasmo a prescindere dai contratti. Bisogna essere chiari in tutto e poi ripartire con entusiasmo. Al di là del contratto, che è l'ultima cosa che mi interessa, devo parlare bene con la società perché è stato un anno difficile, sono capitate tante cose difficili da gestire tutte insieme. Bisogna parlare e poi ripartire con grande entusiasmo".

Mazzarri: