Sei in Archivio

GINEVRA

Svizzera: è ufficiale, bocciato salario minimo "d'oro"

La maggioranza dei cantoni respinge il referendum

18 maggio 2014, 18:10

(ANSA) - GINEVRA, 18 MAG - La maggioranza dei cantoni svizzeri ha respinto il referendum sul salario minimo "d'oro" di 22 franchi all'ora. Il testo aveva bisogno della doppia maggioranza degli elettori e dei 26 cantoni della Confederazione per essere approvato. Si aspettano i risultati finali, ma dato il numero di cantoni che hanno bocciato la proposta il No è definitivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA