Sei in Archivio

Basket

Sacripanti: "Roma da rispettare"

"Sappiamo che l'Acea è la squadra che sente meno il fattore campo perché ha un numero di successi pressoché identico sia in casa sia in trasferta".

19 maggio 2014, 20:40

Sacripanti:
Il coach di Cantù Stefano Sacripanti parla alla vigilia di gara 1 dei playoff contro Roma: "Siamo arrivati al momento decisivo della stagione. Avere la possibilità di raggiungere la semifinale, dopo aver conquistato sul campo il diritto di giocare i playoff, è il premio per un anno di lavoro. Credo sia un fatto importante vista la riduzione del budget estiva e le tante scommesse compiute. Il nostro obiettivo iniziale era centrare la qualificazione alla post season, ora il nostro desiderio è quello di entrare nelle prime quattro".
 
"Sappiamo che l'Acea è la squadra che sente meno il fattore campo perché ha un numero di successi pressoché identico sia in casa sia in trasferta. Roma è una formazione molto atletica, di tutto rispetto. Occupa i due ruoli di ala con elementi abbastanza simili che possono alternarsi e ha giocatori di grande esperienza che sono abituati a disputare gare come queste come, per esempio, Goss o Hosley".

Sacripanti:

© RIPRODUZIONE RISERVATA