Sei in Archivio

roccabianca

«Uniti per crescere»: più sociale per il paese

Presentata la lista guidata da Marco Antonioli. «Incentivare il recupero del patrimonio edilizio in centro e intervenire su fogne e viabilità»

di Simona Valesi -

20 maggio 2014, 17:53

«Uniti per crescere»: più sociale per il paese

La lista «Uniti per crescere» del candidato sindaco Marco Antonioli - assessore uscente della precedente giunta guidata da Giorgio Quarantelli - è stata presentata a Stagno di Roccabianca. I punti principali del programma toccano vati temi. Come i servizi sociali, per i quali ad esempio il gruppo dichiara di voler assicurare il «livello attuale (di 12 ore al giorno) di assistenza domiciliare; mantenere il taxi sociale, potenziare il telesoccorso e sviluppare la collaborazione con la “medicina territoriale”», mettendo in rete con la Casa della salute di San Secondo le proprie risorse in zona; attivare le competenze dei genitori tramite “reti sociali”; avviare un progetto di servizio civile volontario per i ragazzi e promuovere l’Informagiovani.
Nel campo dei lavori pubblici poi è intenzione del gruppo «incentivare il recupero del patrimonio edilizio del centro storico» e procedere con la manutenzione della viabilità, il completamento del sistema fognario, la sistemazione dell’area feste con l’impiantistica sportiva comunale e il ripristino della viabilità della strada provinciale 33 con la riapertura del ponte di Gramignazzo.
Durante l’incontro con i cittadini, il candidato sindaco Marco Antonioli - classe 1972, funzionario responsabile dei servizi sociali per il Comune di Fidenza - ha sottolineato la necessità di una conoscenza approfondita del funzionamento della macchina amministrativa, visti anche gli obblighi di legge legati al patto di stabilità «da cui deriva un necessario ripensamento del metodo di gestione del bilancio - ha detto Antonioli - e una conseguente razionalizzazione dei costi. Occorrono quindi scelte mirate sulle priorità del territorio, mantenendo allo stesso tempo la qualità dei servizi per i cittadini».
Altri punti del programma riguardano l’argomento cultura e manifestazioni: promozione del Museo del Mondo piccolo di Fontanelle, dell’Arena del sole, del castello e del turismo legato al Po, oltre alla conoscenza degli illustri personaggi nativi del paese, a partire da Giovannino Guareschi.