Sei in Archivio

FORNOVO

Grenti e Pizzarotti: «I cittadini in gioco per migliorare le cose»

L'invito dei due sindaci: «Attenti al lavoro degli amministratori»

20 maggio 2014, 17:47

Grenti e Pizzarotti: «I cittadini in gioco per migliorare le cose»

Fornovo-Parma solo andata. Era il titolo del dibattito, ospitato nella biblioteca, tra il sindaco Emanuela Grenti e il collega di Parma, Federico Pizzarotti, presente non in veste di portavoce del Movimento 5 Stelle né con intenti propagandistici in vista delle elezioni ma per un confronto sull’idea di politica e amministrazione, di priorità e di scelte, nel governo della cosa pubblica. Tra i temi proposti dal moderatore, Marcello Rossi, la scomparsa dei simboli di partito nella stragrande maggioranza delle liste, sintomo di una crisi di valori e di senso di appartenenza dei cittadini verso gruppi che hanno perso il ruolo di guida. «Questo dovrebbe spingere i cittadini a rimettersi in gioco per migliorare le cose - ha detto Pizzarotti - perché i politici sono lo specchio degli italiani che siamo: cittadini che devono ritornare ad assumersi le loro responsabilità affinché elettori ed eletti possano contribuire, insieme, ad una buona amministrazione, documentandosi sulle cose che si fanno, controllandone il percorso».
Un concetto ribadito anche dalla Grenti, che ha ripercorso l’esperienza degli ultimi cinque anni. «Nel 2009 - ha detto - la nostra lista ha spezzato una continuità che durava da oltre cinquant’anni, riportando la politica alla normalità, fatta da cittadini normali con una visione di lungo termine: la dimostrazione che, con un impegno comune, mettendoci la faccia, si può cambiare il vecchio modo di fare politica».
Altro elemento condiviso dai due sindaci, la scelta di puntare a scelte anche impopolari, nell’immediato, ma che guardino al benessere delle generazioni future. «Ai fini elettorali - ha detto Pizzarotti - paga di più un’opera nuova e visibile: se però devo scegliere le priorità preferisco avere edifici scolastici a norma, effettuare interventi di manutenzione e di risparmio energetico. Cose che non si vedono ma che daranno i frutti in futuro, in termini ambientali». Tra i temi affrontati anche il comune impegno all’abbassamento del debito nei rispettivi bilanci e l’invito, rivolto ai cittadini, ad essere attenti al lavoro degli amministratori: «Grazie al web - hanno detto - è possibile consultare tutti i documenti e comprendere cosa è stato realizzato rispetto al programma elettorale, cosa è stato fatto in più e cosa non è stato possibile realizzare per motivi economici o per variazioni normative».Do.C.