Sei in Archivio

serie a

Mercato: per Donadoni più Parma che Milan

Indiscrezioni: piacciono Kjaer, Cigarini e Quagliarella

20 maggio 2014, 22:21

Mercato: per Donadoni più Parma che Milan

E' vero che ieri Roberto Donadoni non ha incontrato i vertici del Parma, impegnati nella vertenza per il riconoscimento della Licenza Uefa. Ed è vero che il tecnico, per ora, non ha avuto contatti diretti con il MIlan. E poco importa se Donadoni ieri sera ha partecipato, a Milano, all'inaugurazione del Museo rossonero. Non bisogna dimenticare che il tecnico crociato fa parte della storia di quel club. Insomma, a tutt'oggi, si potrebbe affermare che tra Parma e Milan, Donadoni è più crociato che rossonero.

Programmazione Anche perché il tecnico, con il suo staff, sta già programmando il ritiro dei crociati. Prima settimana di luglio in Sardegna e seconda fase della preparazione al centro sportivo di Collecchio. Una programmazione decisa prima della qualificazione all'Europa League. Variano solo i carichi di lavoro, visto che in un mese bisogna preparare la competizione continentale.

Mercato E Donadoni naturalmente ha partecipato alle prime riunioni di mercato. Se non dovesse partire nessuno (cosa peraltro assai improbabile), il Parma cercherebbe un rinforzo per reparto. Rimbalzano già i primi nomi. Per la difesa il Parma potrebbe provare a far tornare in Italia Simon Thorup Kjaer (classe 1989), difensore del Lilla e della Nazionale danese. Che aveva già indossato la maglia della Roma e poi del Wolfsburg. A centrocampo si parla di un ex: Luca Cigarini, ora all'Atalanta, sarebbe l'osservato speciale. E si torna a parlare Fabio Quagliarella per l'attacco: quest'ultimo, vecchio pallino di Pietro Leonardi, potrebbe essere uno degli obiettivi veramente caldi di questa stagione. Considerato in più partner ideale per Cassano (confermatissimo salvo sorprese) in un 3-5-2, altro sistema di gioco molto apprezzato da Donadoni. Come sempre solo indiscrezioni, ci mancherebbe altro, visto che il campionato è appena terminato. Di certo il Parma cercherà un difensore centrale duttile (che possa giocare indifferentemente a tre o a quattro), un regista e una prima punta. Le partenze Questo naturalmente se il Parma non cederà nessuno. Ma non sarà facile, stavolta, trattenere gente come Paletta e Parolo. Entrambi hanno alcune richieste. Le più pressanti, per tutti e due, arrivano dalla Roma. Domenica al Tardini c'era Walter Sabatini, diesse della Romma: il club giallorosso, in procinto di cedere Benatia al Barcellona ad una cifra stratosferica (si parla di 35 milioni), vorrebbe arrivare ai due crociati. Naturalmente se ne parlerà in queste prime giornate pre-mondiali oppure tutto sarà rimandato al termine della competizione brasiliana. s.p.