Sei in Archivio

Ciclismo

A Savona vince Rogers in fuga

L'australiano si aggiudica l'11esima tappa grazie all'attacco in discesa dopo Naso di Gatto. Evans tiene la maglia rosa.

21 maggio 2014, 20:00

A Savona vince Rogers in fuga
E' Michael Rogers ad aggiudicarsi per distacco l'11esima tappa del 97esimo Giro d'Italia, la seconda più lunga con i suoi 249 km. "Ho intravisto la possibilità di poter affondare il colpo e l'ho fatto il gruppo non ha risposto e alla fine sono riuscito a spuntarla in una tappa decisamente impegnativa" ha spiegato il corridore australiano della Tinkoff-Saxo che ha attaccato e staccato il gruppo nella discesa dopo Naso di Gatto (dove la maglia azzurra Julian Arredondo era andata a prendersi il Gran Premio della Montagna).  
 
Simon Geschke ed Enrico Battaglin, arrivato col gruppo degli inseguitori, completano il podio. Mantiene la maglia rosa Cadel Evans, connazionale del vincitore della Collecchio-Savona: ha 57" di vantaggio su Uran, 1'10" su Majka e 1'20" su Pozzovivo, il primo degli italiani.
 
Durante la tappa si sono ritirati per cadute l'australiano Durbridge e il tedesco Wegmann. Al traguardo, invece, è arrivato seppur sofferente Ulissi, anche lui caduto.
 
Giovedì spazio alla cronometro individuale di 41,9 chilometri con partenza da Barbaresco e arrivo a Barolo.
 
ARRIVO: 1. Michael Rogers (Aus, Tinkoff) in 5h48'08" alla media di 43,086 km/h; 2. Geschke (Ger) a 10"; 3. Battaglin; 4. Kelderman (Ola); 5. Brambilla; 6. Moser; 7. Hesjedal (Can); 8: Rabottini; 9. Duarte Arevano (Col); 10. Vuillermoz (Fra).
 
GENERALE: 1. Cadel Evans (Aus, Bmc) in 48h39'04"; 2. Uran (Col) a 57"; 3. Majka(Pol) a 1'10"; 4. Pozzovivo a 1'20"; 5. Morabito (Svi) a 1'31"; 6. Aru a 1'39"; 7. Kelderman (Ola) a 1'44"; 8. Quintana (Col) a 1'45"; 9. Kiserlovski (Cro) a 1'49"; 10. Basso a 2'01".

A Savona vince Rogers in fuga