Sei in Archivio

ROMA

Mali: soldati uccisi e presi prigionieri

In scontri avvenuti a Kidal. Appello Ban, cessate il fuoco

21 maggio 2014, 21:30

(ANSA) - ROMA, 21 MAG - Alcuni soldati del Mali sono rimasti uccisi e altri fatti prigionieri da gruppi armati che si sono scontrati con l'esercito a Kidal. Lo riferisce una fonte militare all'Onu. In seguito agli scontri i ribelli tuareg del Movimento Nazionale di Liberazione (MNLA) hanno dichiarato di aver preso il controllo della città. Il segretario generale Onu, Ban Ki-moon, "profondamente preoccupato" per il deterioramento della situazione chiede intanto "lo stop dei combattimenti e il cessate il fuoco".

© RIPRODUZIONE RISERVATA