Sei in Archivio

varsi

Viabilità e frane: Bertorelli in campo

Le proposte dell'ex sindaco

21 maggio 2014, 18:26

Viabilità e frane: Bertorelli in campo

A pochi giorni dal voto, prosegue la campagna elettorale della lista «Uniti per Varsi», guidata dall’ex sindaco Giorgio Bertorelli. «Stiamo illustrando alla popolazione - ha commentato - un programma ricco di serie proposte amministrative, privo di facili promesse che non potrebbero in seguito essere mantenute».
In caso d'elezione, il candidato sindaco ha le idee chiare: «I settori nei quali saranno indirizzati i maggiori sforzi finanziari saranno quelli della viabilità e dell’assetto idrogeologico, per combattere in particolare la problematica delle numerose frane, ma anche dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’ambiente e del turismo. E ci impegneremo per la sistemazione ed il miglioramento dell’arredo urbano ma, soprattutto, per la riduzione della tassazione e per cercare di contenere il più possibile le nuove imposte come Imu, Tasi, etc».
Tra i punti principali inseriti nel programma di Bertorelli rivestono la priorità assoluta la pubblica istruzione e il comparto sanitario socio-assistenziale: «A proposito di quest’ultimo punto - ha specificato - continuerà la collaborazione con la casa protetta e l’Ausl, sia per il mantenimento di posti convenzionati che di posti di sollievo e fragilità sociale. Porteremo avanti e sosterremo il centro prelievi; sarà garantita la guardia medica e verranno potenziati l’assistenza domiciliare, i servizi di medicina di gruppo e il taxi sociale. Su scuola e istruzione - ha proseguito - ci batteremo per il mantenimento delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie, attuando tariffe popolari per mense e trasporti scolastici».
«Per la viabilità - ha detto ancora il candidato - verranno fatti interventi sia di manutenzione che di riasfaltatura e asfaltatura di numerosi tratti stradali, in particolare nei tratti delle frazioni Busani, al confine con Solignano, Cà Pesato-Pini, Lamberti-Tosca».
«Occorrerà - ha concluso Bertorelli - un continuo interessamento presso gli enti competenti, tra cui l’ex Genio civile, la Provincia e il Consorzio di Bonifica Parmense, perché siano monitorate e sistemate le numerose situazioni di grave dissesto idrogeologico, tra cui la strada provinciale che dal capoluogo di Varsi conduce a Rocca e al bivio di Bavosa, ormai impraticabile». E.M.