Sei in Archivio

Formula 1

Ferrari, no di Mattiacci a Newey

"Non gli ho chiesto di venire a Maranello", garantisce il team principal sulle voci di un approdo a Maranello del geniale ingegnere della Red Bull.

22 maggio 2014, 22:40

Ferrari, no di Mattiacci a Newey
"Una cosa è certa. Torneremo competitivi". Parola del team principal della Ferrari Marco Mattiacci, che però allontana Adrian Newey da Maranello: "No, non gli ho chiesto di venire a lavorare per noi".

A Montecarlo Mattiacci affronterà il terzo Gran Premio da responsabile del Cavallino dopo la Cina e la Spagna: "Sarei arrogante se affermassi di avere già un quadro preciso della situazione e dei cambiamenti da apportare. Dobbiamo recuperare il gap dalla Mercedes, ma abbiamo i mezzi e le persone per riuscirci, a partire dai nostri due piloti. Stiamo migliorando a ogni gara e siamo tutti fiduciosi di poter crescere a livello di competitività nel corso del campionato".

Il primo tempo strappato da Fernando Alonso nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Monaco, con la pista che si stava asciugando e una F14 T che accusava problemi di trazione, fa sorridere il team principal. Che torna sul tema della riduzione dei costi della Formula 1: "Ho partecipato solo a due incontri con i rappresentanti dei team e ho notato buoni propositi e idee significative. Possiamo ridurre le spese, ma senza dimenticarci che la Formula 1 deve rappresentare il top per quanto riguarda spettacolo e innovazione tecnologica. Introdurre delle vetture clienti? Può essere una strada da percorrere".

Intanto la Mercedes spaventa il Cavallino. Il presidente della casa di Stoccarda Dieter Zetsche ha infatti fatto l'occhiolino ad Alonso: "E' il migliore pilota al mondo e l'ha dimostrato anche a bordo di vetture non competitive".
 

Ferrari, no di Mattiacci a Newey