Sei in Archivio

fidenza

La Galli: «Nei Terragli la Casa della salute»

«Le torri sono frutto di scelte sbagliate, ma visto che ci sono pensiamo a come utilizzarle»

22 maggio 2014, 15:58

La Galli: «Nei Terragli  la Casa della salute»

«“I nuovi terragli” non ci piacciono e se fosse possibile saremmo ben felici di vederli abbattuti. Queste torri rappresentano una profonda ferita nel cuore della nostra città e ci ricordano ogni giorno quanti danni può fare la politica quando è lontana dalla gente».
Lo scrive in una nota Giovanna Galli, candidata sindaco della lista civica «Primavera fidentina». «Sono lì, semivuote, a rappresentare le scelte sbagliate di amministratori che hanno anteposto la loro mania di grandezza al bene della città. Le torri, però, ci sono e, visto che non si può tornare indietro e non si possono demolire, occorre cominciare a pensare a come poterle utilizzare» prosegue.
Per la Galli occorre passare «da un problema ad un’opportunità»: «Dovrebbero essere utilizzate. Sappiamo che non sono di proprietà del comune ma il sindaco potrebbe fare da tramite per trovare una soluzione».
«La responsabilità di questo “ecomostro” è del Pd – sottolinea ancora la Galli - e ci piacerebbe che il candidato sindaco di questo partito pensasse a qualche soluzione».
Infine la sua proposta: «Per la posizione (vicina al centro della città, alla stazione e al parcheggio di via Marconi), sarebbe una possibile soluzione per la tanto attesa Casa della salute. Oppure miniappartamenti per giovani coppie, per studenti, per anziani che attualmente vivono in case senza ascensore. Potrebbe anche diventare la sede di tutti gli uffici comunali, oggi in Municipio. Il palazzo comunale potrebbe diventare una Casa della cultura e ospitare musei, mostre e laboratori».