Sei in Archivio

Calciomercato

Mascherano, o Barça o Napoli

"Se il giocatore lascerà i blaugrana sarà solo per giocare per Benitez", assicura l'agente FIFA Giulio Tedeschi.

23 maggio 2014, 00:20

Mascherano, o Barça o Napoli
"Se Mascherano lascerà il Barcellona sarà solo per vestire la maglia del Napoli". E' quanto ha affermato in esclusiva a PianetAzzurro.it l'agente FIFA Giulio Tedeschi.

Dottor Tedeschi, risulta anche a lei di un accelerazione della trattativa che dovrebbe condurre 'El Jefecito' al Napoli?

"Che 'El Jefecito' Mascherano sia un obiettivo concreto del Napoli, è fuori discussione. Il forte giocatore del Barcellona in questi giorni di grande cambiamento tattico-societario blaugrana, si sta ponendo delle domande sulla sua effettiva volontà di permanenza al club Catalano. Il motivo è chiaro a tutti e potrebbe fare al caso del Napoli: Mascherano ha dichiarato mediante il suo entourage, di sentirsi un centrocampista centrale, di interdizione, e non un difensore centrale, dove spesso gli è capitato di giocare al Barça. Inoltre la sua amicizia con l'allenatore del Napoli, Benitez, è risaputa e risale ai tempi in cui l'allenatore spagnolo guidò e con grande successo, il Liverpool. In questi anni tecnico e calciatore si sono sentiti spessissimo. Mi sento di affermare che se Mascherano dovesse decidere di andar via da Barcellona, l'unica destinazione, e come capacità economiche del club, e come volontà del giocatore stesso, è solo e soltanto il Napoli".

Con Mascherano il Napoli metterebbe a posto il centrocampo, o serve qualche altra cosa?

"Per rispondere alla seconda domanda, sicuramente con Mascherano il club di De Laurentiis acquista un interdittore di primissimo livello, ma se il Napoli vuole puntare ad essere protagonista e non solo una piacevole comparsa in tutte le competizioni alle quali prenderà parte, c'è bisogno di una panchina più folta e competitiva. Un altro centrocampista di quantità lo acquisterei. Il gioco in Europa passa soprattutto da centrocampisti capaci di occupare più ruoli contemporaneamente nello scacchiere tattico del mister. Altrimenti si rischia di sovraccaricare giocatori come Mascherano che ovviamente non potranno cosi avere lo stesso rendimento di livello per quasi cinquanta partite di fila".

Dottor Tedeschi, quando crede che possa stringersi l'operazione Mascherano, prima o dopo i Mondiali?

"Questa estate sarà decisiva, il Barcellona attende con ansia il verdetto del ricorso in appello sul divieto, ora sospeso, di fare mercato impostogli dalla FIFA. Ciò vuol dire che fino a che la corte in Appello non si pronuncerà, la sanzione imposta, non troverà applicazione e il Barcellona potrà regolarmente vendere ed acquistare giocatori. Per questo motivo il club catalano sta chiudendo tutte le operazioni di mercato il prima possibile.Vedesi in questo senso gli acquisti praticamente già definiti del fortissimo portiere Ter Stegen, il centrocampista Halilovic e Rafinha che il neo tecnico Luis Enrique si porterà con ogni probabilità da Vigo. In questo senso, aspettiamoci novità rilevanti in tempi brevi. Direi prima del Mondiale".

Mascherano, o Barça o Napoli