Sei in Archivio

Formula 1

Mercedes, occhiolino ad Alonso

"E' il migliore pilota al mondo", dichiara il presidente tedesco Zetsche. E in casa Ferrari qualcuno inizia a preoccuparsi.

22 maggio 2014, 22:40

Mercedes, occhiolino ad Alonso
Il primo tempo di Fernando Alonso nelle seconde prove libere del Gran Premio di Monaco non è passato inosservato in casa Mercedes. E ora la casa di Stoccarda spaventa la Ferrari facendo l'occhiolino al pilota di Oviedo.

"Alonso è il migliore pilota al mondo. L'ha sempre dimostrato, anche quando ha dovuto guidare monoposto che non erano competitive", dichiara infatti Dieter Zetsche, presidente della Mercedes, che ha visto Lewis Hamilton rimediare mezzo secondo di distacco dalla Rossa dello spagnolo, in condizioni di guidabilità particolari (a Montecarlo le vetture sono scese in pista con l'asfalto che si stava progressivamente asciugando dopo un acquazzone e Alonso che, nonostante problemi di trazione, ha dato una sonora lezione a tutti con le gomme supersoft).

Il sogno del team anglo-tedesco potrebbe essere quello di riunire sotto il segno della stella a tre punte la coppia Alonso-Hamilton, già vista nel 2007 in McLaren. In quella stagione i due assi ebbero notevoli problemi di convivenza, tanto da perdere all'ultima gara in Brasile il Mondiale (a sorridere furono la Ferrari e Kimi Raikkonen). Il clima però da allora è decisamente cambiato e con esso i rapporti tra Nando e Lewis, ormai uniti da un profondo rispetto e da una 'quasi amicizia'.

E chissà, l'imprevisto cambio di scuderia dell'asturiano potrebbe riaprire le porte di Maranello a Sebastian Vettel, nonostante Marco Mattiacci abbia espressamente dichiarato che Adrian Newey (ingegnere della Red Bull che ha portato il tedesco a vincere quattro titoli mondiali) non lavorerà per il Cavallino.

Mercedes, occhiolino ad Alonso