Sei in Archivio

Top news

Milan-Ancelotti, dipende dalla Decima

22 maggio 2014, 12:20

Milan-Ancelotti, dipende dalla Decima
Il giallo legato al nome del prossimo allenatore del Milan continua a tenere banco. Seedorf pare destinato a fare le valigie (più passano i giorni e più stupirebbe una sua conferma). Qualcun altro arriverà, il difficile è capire chi sarà. In corsa ci sono tantissimi nomi, da Spalletti a Donadoni, passando per Prandelli (non ha ancora firmato il nuovo accordo con la Nazionale) e pure per la soluzione interna Inzaghi. Tuttavia il sogno del Diavolo sarebbe uno soltanto, ovvero Ancelotti. Carletto è il preferito del patron Berlusconi, convinto che solo l'ex tecnico rossonero (al Milan dal 2001 al 2009) possa riportare in auge il Diavolo.

Il diretto interessato continua a smentire un suo possibile ritorno a Milanello eppure qualcuno ci crede. In particolare, come raccolto da Calciomercato.biz, molto dipenderebbe dall'esito della finale di Champions League. Se il Real Madrid dovesse vincere la coppa, conquistando la tanto sognata Decima, Ancelotti, di fatto, avrebbe svolto il suo lavoro a Madrid e potrebbe anche decidere di seguire il cuore, tornando dove tutto è cominciato.

Anche a livello economico, Ancelotti potrebbe fare uno sforzo, magari in cambio di un ruolo "totale", in stile Ferguson ai tempi del Manchester United. Pieni poteri per una missione forse ancor più intrigante della Decima, ovvero riportare il Milan ai vertici d'Italia e del mondo. Una missione da Carletto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA