Sei in Archivio

neviano

Fellini: «A breve riapre la provinciale»

L'assessore alla viabilità assicura: «Tra pochi giorni ridaremo vita a questa fondovalle». La Sp 17 era stata chiusa al traffico per caduta massi il 14 aprile scorso

di Elio Grossi -

23 maggio 2014, 19:44

Fellini: «A breve riapre la provinciale»

Ormai si può proprio dire che è imminente la riapertura, a Ceretolo di Neviano, della Sp 17 chiusa al traffico, per caduta massi, dal 14 aprile scorso. «Si dovrebbe trattare di pochi giorni - ha detto Andrea Fellini, assessore provinciale alla viabilità. «Stiamo facendo i salti mortali per riuscire, in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale di Neviano, a ridare vita a questa fondovalle che purtroppo da oltre un mese è in grosso disagio con problemi che conosciamo molto bene, e che vanno dalla scuola, al commercio, al turismo e ai servizi sociali».
La riapertura, ha spiegato anche il sindaco di Neviano, Alessandro Garbasi, quando avverrà, sarà, per il momento, a fasce orarie che verranno comunicate in anticipo. «Ma anche in questo caso - continua il sindaco - sarà necessaria, durante questi passaggi a ore fisse, la presenza di tre persone che controllino la sicurezza dei passeggeri. Per questo importante servizio stiamo prendendo accordi precisi tra i vigili municipali (Comando Unico), la Protezione civile e la Croce Azzurra di Traversetolo».
Per oltre un mese il traffico, da e per Castelnovo Monti, era stato deviato sulla Sp 513 che, sulla sponda reggiana, corre parallela alla Sp 17, nella sponda parmense. Ma l’altro ieri anche la strada reggiana è stata chiusa completamente al traffico per caduta massi, in località La Cantoniera, al km 40, dove le due sponde della Valdenza sono distanti circa 1 km in linea d’aria. E’ la cosiddetta ''gola'' della Val d’Enza. Adesso i collegamenti tra tutti i paesi della fascia pedemontana parmense e gli importanti centri della montagna reggiana sono completamente interrotti.
E’ come se fosse calato un sipario. Grande disagio soprattutto per gli studenti. Sono oltre 50 gli studenti dei due comuni, Traversetolo e Neviano che ogni mattina salgono a Castelnovo Monti dove frequentano le scuole Alberghiera e Agraria.
C’è grande disagio in tutto il comune di Neviano per queste due interruzioni: cioè Sp 17 e Sp 513. Ma anche gli abitanti di Traversetolo e zone limitrofe non hanno la possibilità di andare verso la montagna reggiana ovest.
Da qui l’urgenza di aprire presto uno dei due passaggi per uscire dal tunnel dove sono precipitati tutti i paesi del comune, comprese le frazioni di Cedogno e Bazzano, benché abbiano i loro rispettivi ponti sull’Enza e quindi subito l’ingresso nella 513, ora chiusa in località La Cantoniera, tre km prima di Vetto.