Sei in Archivio

CALESTANO

«Calestano volta pagina» punta su nido e scuole

24 maggio 2014, 09:57

«Calestano volta pagina» punta su nido e  scuole

Anche per «Calestano volta pagina», la lista civica guidata da Francesco Peschiera, siamo alle ultime ore di campagna elettorale e si stanno svolgendo in questi giorni gli ultimi incontri con la popolazione che termineranno oggi alle 21 nella ex scuola di Marzolara.
Tre le parole chiave della lista: trasparenza, condivisione e coinvolgimento. Ai primi punti tra le priorità di Peschiera e del suo gruppo figura l’attenzione per la famiglia per la quale «Calestano volta pagina» intende adoperarsi migliorando i servizi, con l’idea di attivare un servizio di nido per i più piccoli con ampia copertura oraria, ma anche dotando il territorio di un centro diurno per anziani. Grande attenzione viene riservata anche all’edilizia scolastica, per la quale diventa indispensabile per la lista pensare ad una nuova struttura all'interno del Comune: «Vogliamo invertire l’illogica politica degli interventi tampone – recita il programma - per i quali ad oggi sono state spese negli anni ingenti risorse in interventi antieconomici, su strutture molto vecchie, poco funzionali e sicure». Grande importanza viene poi data all’associazionismo sportivo con l’impegno «a garantire la manutenzione delle strutture esistenti per migliorarne la efficienza e studiare la possibilità di crearne delle nuove», ma anche all’associazionismo legato al volontariato per il quale si intende istituire una «consulta del volontariato» che coordini le attività delle varie realtà e fornisca gli elementi per un appoggio istituzionale concreto.
«Calestano volta pagina» vuole anche rilanciare un forte progetto di sviluppo turistico e di marketing territoriale basato sulla valorizzazione dei prodotti tipici che coinvolga tutte le associazioni e gli operatori economici. Per quanto riguarda le attività agricole, industriali e commerciali, la lista vuol difendere le attività sul territorio, cercando in ambito agricolo di puntare sulla valorizzazione dell’agricoltura biologica e favorire i mercati contadini anche istituendo un «tavolo verde».
Grande attenzione sarà anche prestata alla cura del territorio, alla sicurezza e alla prevenzione dei problemi, dando un tempestivo riscontro alle osservazioni che i cittadini forniranno attraverso l’attivazione di uno «sportello unico del cittadino», attraverso il quale ogni richiesta sarà accolta, protocollata ed esaminata dagli uffici competenti.
Sempre nell’ottica di condivisione e coinvolgimento va anche l’istituzione della «consulta delle frazioni», per integrare al meglio le varie esigenze territoriali. Altre voci che «Calestano volta pagina» indica come prioritarie: sicurezza; maggiore attenzione alla viabilità, ai lavori pubblici e alla pianificazione urbanistica; revisione della spesa interna; impegno a ricontrattare con i gestori alcune tariffe (in particolare acqua e rifiuti); estensione della banda larga. A.R.