Sei in Archivio

MONTECHIARUGOLO

Caramaschi punta su viabilità e sicurezza

Il consigliere di minoranza e candidato sindaco vuole una maggiore presenza sul territorio dei vigili

24 maggio 2014, 09:45

Caramaschi punta su viabilità e sicurezza

«Attivi per gestire la cosa pubblica, cioè di tutti i cittadini, con correttezza e portando risultati rapidi e utili per le persone che vivono il territorio oggi e che lo popoleranno domani». Questo è uno degli «slogan» legati al tema urbanistico, per l’appunto, della lista «Attivi per Montechiarugolo», che vede come candidato sindaco Paolo Caramaschi, attuale consigliere di minoranza in Comune. La presentazione del programma elettorale e dei candidati consiglieri si è tenuta nei giorni scorsi nella sala «Amoretti» di Basilicanova. Prima di lasciare spazio agli aspiranti consiglieri, Caramaschi ha risposto ad alcune domande del pubblico su temi molto «sentiti» come la viabilità e la sicurezza. «Sono convinto - ha affermato - che la risoluzione dei problemi viabilistici del centro di Basilicanova non passi dalla realizzazione della tangenziale ma sia da collegare a via Traversetolo». Il candidato sindaco ha poi sottolineato che «“Attivi per Montechiarugolo” è veramente una lista civica, formata da un gruppo estremamente variegato, per esperienze, professioni, simpatie politiche». Il programma elettorale prende in esame tutti i settori su cui lavorare: dall’urbanistica alla sanità, dalla mobilità e lavori pubblici al bilancio, dalla macchina comunale alla casa e alla famiglia, dalla scuola ai giovani, dal commercio al turismo, dalla sicurezza alla cultura, fino ad arrivare all’ambiente e agli animali. Per quanto riguarda la macchina comunale pone l’accento sulla meritocrazia, che dovrebbe passare «attraverso la valutazione della soddisfazione degli utenti e dei servizi forniti». Per la sicurezza propone una maggior presenza della polizia municipale sul territorio e la delega in materia da affidare al primo cittadino. Nel campo del commercio, punta su «nuove piazze, più trasporti e promozione del territorio».