Sei in Archivio

Monchio

Il rilancio di Monchio passa dal turismo

24 maggio 2014, 10:00

Il rilancio di Monchio passa dal turismo

Corrado Mansanti, candidato sindaco per la lista «Unità Impegno Democrazia», ha incontrato una rappresentanza degli operatori turistici e commerciali del Monchiese alle quali ha sottoposto il vasto programma teso a rilanciare il comparto.
Si tratta di un complesso di iniziative sicuramente impegnativo, ma tale da produrre risultati concreti, attraverso la riproposizione di proficui progetti, abbandonati dall’amministrazione uscente, ed importanti nuove idee. Si tratta, ad esempio, del Palio delle Corti, gare podistiche e ciclistiche, rassegne d’arte, campi scout, ritiri di compagini sportive in grado di aumentare le presenze senza eccessivi oneri, ma con tanto impegno. Si punterà, inoltre, al salto di qualità nel campo dell’equitazione organizzando sistematicamente escursioni guidate; potenziando la fiera di Pianadetto ed incoraggiando progetti privati in fase di avviamento. Di primaria importanza anche la cura del filone bertolucciano con progetti di livello nazionale in campo letterario e cinematografico.
Pratospilla, massima espressione sciistica in campo provinciale, necessita, per lo sviluppo, di opere di completamento e razionalizzazione, puntando sulle energie rinnovabili per la riduzione degli alti costi d’esercizio. Si conta di farne un centro a livello comprensoriale onde avere il sostegno della costituenda Unione di Comuni e della Regione. Per l’estivo si punterà a farne un centro di avanguardia a livello nazionale per il downhill ed altre pratiche sportive in forte sviluppo.
Pier Luigi Oddi, conduttore di programmi televisivi, presente all’incontro, si è impegnato ad assistere la nuova amministrazione, promuovendo un rapporto di collaborazione con Moena, rinomato centro turistico della Val di Fassa.
Con l’aiuto di Giorgio Barletta, maestro di sci, sarà varato un vasto lavoro, per il periodo invernale, con gare e raduni sportivi. La nuova amministrazione intraprenderà da subito una battaglia per ridurre le ingiustificate tariffe per acqua e rifiuti. Infine, Maurizio Sandei, rampollo di un’importante famiglia che opera nel settore del legno, si impegnerà, in caso di vittoria, a realizzare uno stabilimento per produrre pellet, con nuovi posti di lavoro e fornitura del materiale agli utenti locali a prezzi ridotti.r.pr.