Sei in Archivio

SISSA TRECASALI

Moreni: «Siamo un'espressione civica fuori dai partiti»

24 maggio 2014, 09:46

Moreni: «Siamo un'espressione civica fuori dai partiti»

«Siamo ad un bivio storico. Al cospetto di due proposte riconducibili espressamente alla politica di sinistra, noi rappresentiamo un’espressione civica fuori dalle logiche di partito che vuole dare un nuovo inizio al territorio». Si esprime così Marco Moreni, candidato sindaco della lista «I Cittadini - Nuovo inizio». «La nostra proposta - sostiene - nasce dai cittadini e dalla condivisione di obiettivi che riguardano esclusivamente il bene del territorio con la volontà di costruire fin dal primo giorno un nuovo Comune aperto a tutti, in cui il confronto delle idee deve essere alla base dell’attività amministrativa. Parliamo di vera partecipazione con l’istituzione dei consigli frazionali per discutere insieme e scrivere il libro aperto del programma per i 5 anni di governo. Crediamo nella vera presenza che solo un sindaco a tempo pieno e presente sul territorio può garantire, supportato da una squadra affiatata. Esiste il tema fondamentale delle risorse, in parte dovute dalla fusione tramite contributi ed in parte garantite dalle scelte che vogliamo portare avanti: per le prime dobbiamo investire in opere pubbliche per ricreare quel volano operativo sul territorio che possa incidere positivamente sulla crisi, sulle scelte strategiche puntiamo a dire no al ritorno in Terre Verdiane identificando esclusivamente quelle funzioni obbligatorie previste per legge con la logica della economicità e utilità per il cittadino». Poi il tema Ti-Bre: «E' un’opera impattante per il territorio, ma voluta dalla politica nazionale. Oggi dire no alla Ti-Bre significa nascondersi dietro un paravento in un giorno di tempesta. La nostra apertura al vero civismo ci consente di lavorare sul territorio liberi da vincoli e soprattutto di dare una risposta anche ai delusi della politica».c.cal.