Sei in Archivio

FIDENZA

Rifondazione vuole querelare Nardella

24 maggio 2014, 09:42

Rifondazione vuole querelare Nardella

«Il Circolo di Fidenza e la Federazione Provinciale di Rifondazione Comunista stanno valutando se sussistano profili di responsabilità da far valere nelle competenti sedi - anche al di fuori dell’ambito politico - al fine di tutelare i diritti fondamentali di elettorato attivo e passivo che sono stati lesi»: il riferimento è al candidato Franco Nardella che avrebbe dovuto, inizialmente, apparentarsi con Rifondazione.
Ora Rifondazione valuta la possibilità di adire le vie legali nei confronti dello stesso Nardella. «Rifondazione Comunista, in merito all’increscioso episodio che ha condotto all’esclusione della lista alle elezioni amministrative di Fidenza, intende esporre con chiarezza i fatti - c'è scritto in una nota - , in modo da rendere del tutto chiara la lesione del diritto di elettorato della quale faranno le spese non solo i potenziali elettori di Rifondazione, ma la stessa competizione democratica fidentina».
Ecco le ragioni per le quali Rifondazione sta valutando se sussistono profili di responsabilità da far valere nelle competenti sedi: «La mancata dichiarazione di collegamento nella documentazione di competenza di Nardella - in evidente contrasto con quanto aveva sottoscritto solamente due ore prima - ha comportato l’esclusione di Rifondazione dalle elezioni comunali, privando di ogni rappresentanza politica gli elettori fidentini che in tale partito si riconoscono e causando un impoverimento della competizione democratica del quale fa le spese l’intera cittadinanza».