Sei in Archivio

Formula 1

Rosberg si difende: "E' tutto regolare"

"Mi hanno detto che Hamilton era vicino e volevo andare ancora più forte. Ma ho sbagliato e sono andato dritto. Temevo che mi avrebbero passato, ma alla fine è andata bene".

24 maggio 2014, 18:00

Rosberg si difende:
Nico Rosberg conquista la pole position a Montecarlo, ma in tanti storcono il naso per il suo lungo al tornantino del Mirabeau. L'errore ha infatti impedito a tutti i rivali (incluse le due Ferrari e l'altra Mercedes, quella del leader del mondiale Lewis Hamilton) di completare l'ultimo giro lanciato.

Il tedesco, però, a caldo fa spallucce: "Il mio primo giro è stato buono, ma mi hanno comunicato che il mio compagno era molto vicino. Così ho dovuto andare ancora più forte e ho sbagliato. Ho perso la giusta linea di guida e sono andato dritto, anche i dati possono confermare che è tutto regolare. Ho solo frenato un po' troppo tardi".

"In quel momento, dopo l'errore, pensavo fosse tutto finito. Ero certo che qualcuno avrebbe battuto il mio tempo, perché la pista stava migliorando. Decisamente non è il tipo di pole position che speravo di ottenere, ma alla fine sono contento che sia arrivata. Per me questo è il Gran Premio di casa e partire dalla prima piazzola è fantastico", aggiunge il pilota della Mercedes.

Rosberg si difende: