Sei in Archivio

Film su spogliarelli on line

"Cam girl": la recensione

di Lisa Oppici -

25 maggio 2014, 23:48

È il mondo del sesso online il fulcro dell’opera seconda di Mirca Viola, che racconta sogni e disgrazie di quattro cam girls: ragazze che si spogliano davanti alla webcam del pc, e che decidono di mettersi in proprio (costruendo un loro sito) di fronte a traversie diverse. Per qualcuna significa sperare in condizioni di lavoro migliori e in una paga certa, per altre cambiare proprio vita: per tutte è un bel salto. Un salto che all’inizio funziona, e rende bene, ma che poi comincia a mostrare crepe difficili da sanare. Lo spunto c’è ed è interessante, così com’è apprezzabile l’intenzione di mostrare uno spaccato di certi ambienti e di certa Italia di oggi: nella quale la crisi mette con le spalle al muro e anche i più meritevoli alla fine si scoraggiano, e nella quale (ma questo è universale) sono tanti gli inviti a «giocare sporco». Però tutto è trattato con molta semplicità, e con un taglio televisivo qua e là molto evidente, in un film che fatica a trovare la propria identità. Positiva la scelta di non giudicare, optando per uno sguardo il più possibile neutro, ma si sarebbe gradita una scrittura più graffiante. Tra gli attori (tra i quali figura il parmigiano Giovanni Corrado in un piccolo ruolo) buona prova di Antonia Liskova.
Giudizio: 2/5

SCHEDA
REGIA: MIRCA VIOLA
SCENEGGIATURA: ANDREA TAGLIACOZZO, ANGELICA GALLO, MIRCA VIOLA
INTERPRETI: ANTONIA LISKOVA, ALESSIA PIUOVAN, ILARIA CAPPONI, SVEVA ALVITI, MARCO COCCI, GIOVANNI CORRADO
GENERE: DRAMMATICO
Italia 2014, colore, 1h e 27'
DOVE: THE SPACE CAMPUS